Barcellona da dimenticare per il San Carlo Team Italia

Barcellona da dimenticare per il San Carlo Team Italia

Ferrari chiude 21esimo, mentre un incidente al via pregiudica la gara di Manzi, alla fine 27esimo

Non è stato un weekend da ricordare per il San Carlo Team Italia al Circuit de Barcelona-Catalunya, settimo round del Mondiale Moto3 che ha visto nuovamente il capoclassifica di campionato Danny Kent (Honda) aggiudicarsi la vittoria in volata a scapito di Enea Bastianini. Diverse circostanze hanno compromesso la risalita verso il proprio gruppo di riferimento da parte di Matteo Ferrari e Stefano Manzi, determinati a rifarsi nel prossimo appuntamento in calendario al TT Circuit Assen.

Scattato dall'undicesima fila in virtù del trentunesimo riferimento cronometrico conseguito nelle qualifiche ufficiali, Matteo Ferrari ha recuperato posizioni su posizioni fino a concludere ventunesimo, vincendo la volata per questo piazzamento con altri due piloti. Gara di fatto compromessa al via per Stefano Manzi, coinvolto in un incidente alla terza curva con Jakub Kornfeil e Gabriel Rodrigo, ma in grado di risalire in sella portando a termine la corsa in ventisettesima posizione.

Matteo Ferrari: "E' stata una gara difficile, ma guardando il bicchiere mezzo pieno ci sono alcuni aspetti da salvare. Al via sono partito meglio rispetto alle ultime gare: questo vuol dire poco, ma dimostra dalle piccole cose stiamo concretizzando dei significativi progressi. Nel prosieguo della gara ho mantenuto un passo costante e nel finale, seppur con gomme usate, ho girato vicino ai miei migliori riferimenti cronometrici. Il risultato non è certamente in linea con le nostre aspettative, ma dopo questo weekend possiamo voltar pagina seguendo una strada ben delineata per ben figurare nei restanti appuntamenti del calendari. Da Assen lavoreremo con una sola impostazione di messa a punto, senza apportare stravolgimenti nel corso del fine settimana se non piccole modifiche. Io per primo cercherò di migliorarmi, adattarndo il mio stile di guida al set-up per poter ottimizzare ogni singolo turno di prove. Sulla carta Assen è una pista che dovrebbe aiutarci, inoltre lo scorso anno ho concluso in zona punti: questo per noi dovrà rappresentare una motivazione in più per far bene".

Stefano Manzi: "Sono partito bene, purtroppo alla terza curva sono stato travolto da Rodrigo ritrovandomi a terra. Sono risalito in sella, ma a causa di questa caduta c'era poco da fare: la moto era danneggiata, l'aspetto positivo è che sono riuscito a terminare la gara che è sempre utile per far esperienza. Vedremo di rifarci ad Assen nella speranza di essere più fortunati".

Cristiano Migliorati (Direttore Sportivo - San Carlo Team Italia Moto3): "Una giornata da dimenticare. Ferrari si è attestato sugli stessi livelli in termini prettamente cronometrici delle prove, se non altro è riuscito a recuperare qualche posizione dopo un sabato difficile. Manzi è stato centrato in pieno alla terza curva da Rodrigo e lì di fatto si è conclusa la sua gara. Partendo così indietro sono cose che capitano, ma Stefano in questo episodio è completamente esente da colpe. Il pensiero di tutta la squadra adesso è già ad Assen, cercheremo di ripartire con l'obiettivo speranzosi di incontrare un pizzico di fortuna in più del solito".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Piloti Matteo Ferrari , Stefano Manzi
Articolo di tipo Ultime notizie