Matteo Ferrari ad un paio di decimi dalla zona punti

Matteo Ferrari ad un paio di decimi dalla zona punti

Il weekend di Assen è iniziato tutto sommato in maniera abbastanza positiva per il Team Italia

L'inaugurale giornata di attività al TT Circuit di Assen ha confermato il trend in crescita del San Carlo Team Italia nel Mondiale Moto3. Con Enea Bastianini (KTM) autore del miglior riferimento cronometrico in 1'42"366 nella seconda sessione di prove libere, gli azzurri della Federazione Motociclistica Italiana hanno ridotto costantemente il gap dai vertici della classifica confermando appieno i progressi maturati nell'ultimo periodo.

In zona punti al Mugello ed autore di una proverbiale rimonta in gara a Montmelò, Matteo Ferrari (Mahindra MGP3O #3) ha iniziato al meglio l'edizione 2014 del Dutch TT. Diciottesimo nelle prove libere della mattinata, nella seconda sessione si è ulteriormente migliorato fermando i cronometri sull'1'43"743 a soltanto 1"377 dalla vetta, figurando 21° nella graduatoria "combinata" dei primi due turni di prove libere.

Tornato ad Assen dopo la trionfale esperienza del 2011 nel Trofeo Moriwaki 250 4T, Andrea Locatelli (Mahindra MGP3O #55) nella mattinata ha dovuto ritrovare le traiettorie ideali per interpretare al meglio il tracciato olandese, completando nelle due sessioni ben 34 giri premiati con un best lap personale in 1'44"651 (27°).

Matteo Ferrari: "Rispetto all'ultimo Gran Premio abbiamo iniziato il weekend decisamente meglio. Come tempi siamo soltanto a 1"3 dal primo, questo testimonia che stiamo crescendo gara dopo gara. Nell'ultimo giro ho incontrato un pò di traffico e questo non mi ha permesso di ritoccare il mio best lap, per questo posso esser fiducioso per domani considerato che abbiamo dei margini di miglioramento. Ci resta più soltanto da apportare qualche modifica per 'sentire' meglio la moto in ingresso dei veloci curvoni di Assen, ma niente di così radicale: siamo già a buon punto per quanto concerne la messa a punto".

Andrea Locatelli: "Come posizione siamo un pò indietro, ma analizzando i tempi posso esser soddisfatto. Rispetto a Montmelò è cresciuto il feeling con la moto, ho girato da solo e, magari con qualche scia, potevo già scalare diverse posizioni in classifica. Nel finale della seconda sessione abbiamo apportato una modifica al set-up che ha sortito gli effetti sperati, ci resta ancora sistemare alcuni settori, in particolare la guidabilità della moto nei cambi di direzione. Il circuito in sella ad una Moto3 non è male, mi trovo bene nei curvoni veloci, questo è un buon segno per il prosieguo del weekend".

Virginio Ferrari (Team Manager - San Carlo Team Italia Moto3): "Una prima giornata di lavoro produttiva per la nostra squadra. Matteo è senza dubbio messo meglio in termini di set-up, si trova sempre meglio con la moto proseguendo con continuità la strada intrapresa nelle ultime gare. Per migliorare ulteriormente il tempo sul giro gli resta da affinare le traiettorie ideali da seguire, ma complessivamente è già vicino al nostro obiettivo. Per quanto riguarda Andrea abbiamo ancora qualche problemino da risolvere: non ha la stessa fiducia di Andrea in ingresso curva, questo può anche esser dipeso da altre problematiche. Per questo domattina scenderà in pista con un motore nuovo nel corso dell'ultima sessione di prove libere, così capiremo in presa diretta se sia questa la causa. Per via del particolare tipo di asfalto Assen è un circuito che permette ai piloti di osare molto in ingresso curva, bisogna pertanto far collimare più aspetti per consentire a Matteo e Andrea di tirare fuori il massimo del loro potenziale".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Piloti Andrea Locatelli , Matteo Ferrari
Articolo di tipo Ultime notizie