Argentina, Libere 2: Danny Kent a passo da record

Argentina, Libere 2: Danny Kent a passo da record

Il leader del Mondiale mette in fila i sorprendenti Loi ed Hanika, ma quarto c'è Bastianini. Antonelli scende settimo

Danny Kent sta attraversando un momento di forma davvero strepitoso e lo ha dimostrato ancora una volta nella seconda sessione di prove libere del Gp d'Argentina di Moto3. Il leader del Mondiale, infatti, non si è limitato a piazzare la sua Honda del Leopard Racing davanti a tutti, ma lo ha fatto facendo segnare il nuovo record del tracciato di Termas de Rio Hondo per la classe entrante. Segno evidente del fatto che le condizioni della pista sono migliorate tantissimo rispetto a questa mattina, permettendogli di arrivare a fermare il cronometro sull'1'49"154, rifilando ben quattro decimi ai suoi diretti inseguitori.

In questo caso bisogna effettivamente parlare al plurale, visto che alle sue spalle Livio Loi e Karel Hanika hanno realizzato lo stesso tempo al millesimo. Il giovane pilota belga ha quindi confermato di avere un feeling speciale con questa pista, sulla quale si piazzò quarto anche un anno fa, mentre il ceco della KTM ha sfruttato proprio la sua scia.

Interessante anche la performance di Enea Bastianini, autore del quarto tempo con la sua Honda, ma detentore di un passo che sembra davvero interessante in ottica gara. A seguire troviamo poi l'altra KTM di Miguel Oliveira e la Honda di un Fabio Quartararo cresciuto molto a cavallo delle due sessioni.

Rispetto alla FP1 sono in calo invece le quotazioni di Niccolò Antonelli, scivolato fino al settimo posto ad oltre 1"1. Il portacolori della Ongetta Rivacold ha però spiegato di aver patito qualche vibrazione di troppo quando ha montato la gomma nuova sulla sua Honda.

Nella top ten poi c'è spazio anche per la migliore delle Mahindra, che è ancora quella di Jorge Martin, seguita dalla Husqvarna di Isaac Vinales e dalla KTM di Romano Fenati, con il pilota dello Sky Racing Team VR46 che ha scalato la classifica proprio sotto alla bandiera a scacchi. Delude abbastanza invece il vincitore del Gp del Qatar, il francese Alexis Masbou, che non è andato oltre al 19esimo crono.

Un po' sotto tono anche Andrea Locatelli, autore del 20esimo tempo davanti ad una convincente Maria Herrera, mai tanto in alto nelle prime uscite. Continuando a scorrere la classifica troviamo Matteo Ferrari al 23esimo posto, Stefano Manzi al 25esimo ed un deludente Francesco Bagnaia al 27esimo. Il quadro dei nostri si completa con Alessandro Tonucci e ed Andrea Migno che sono entrambi oltre il 30esimo posto.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Piloti Danny Kent , Karel Hanika , Livio Loi
Articolo di tipo Ultime notizie