Distorsione al pollice destro per Andrea Locatelli

Distorsione al pollice destro per Andrea Locatelli

Il portacolori del San Carlo Team Italia ha dovuto fare i conti con il dolore nelle qualifiche

Rinfrancati dagli ottimi riscontri della terza sessione di prove libere disputatasi nella mattinata, i giovani talenti del San Carlo Team Italia non hanno incontrato grandi fortune nel turno unico di qualifiche ufficiali al Motorland Aragón di Alcañiz. Se il vice-Campione del Mondo Moto3 in carica Alex Rins (Honda) si è assicurato con il riferimento di 1'58"318 la quarta pole position stagionale, Matteo Ferrari ed Andrea Locatelli saranno chiamati domani ad una proverbiale rimonta in gara scattando rispettivamente dall’ottava e decima fila dello schieramento di partenza.

Vantando una più che apprezzabile costanza di rendimento sul passo-gara espressa nel corso della FP3, Matteo Ferrari (Mahindra MGP3O #3) ha ottenuto il 24esimo crono della sessione in 2'00"046 e con la consapevolezza di avere nelle corde tutto il potenziale per recuperare progressivamente posizioni sin dallo spegnimento del semaforo.

Una scivolata al primo giro di pista ha invece precluso ad Andrea Locatelli (Mahindra MGP3O #55) la possibilità di realizzare un convincente "time attack’" Stringendo i denti complice una sospetta distorsione al pollice della mano destra, con soli 7 giri all’attivo il Campione CIV Moto3 in carica ha ottenuto un best lap in 2'00"765 che vale la trentesima casella nello schieramento di partenza.

Matteo Ferrari: "Che dire se non ‘tanta sfortuna’. Nel corso delle qualifiche abbiamo riscontrato un problema che non ci ha permesso di confermare le buone sensazioni di questa mattina. Quando siamo riusciti a trovare una soluzione purtroppo non c’era praticamente più tempo, ho percorso soltanto qualche giro da solo e senza l’ausilio delle scie di altri piloti. Ultimamente siamo bersagliati dalla sfortuna, spero soltanto che domani tutto andrà per il verso giusto così da poter recuperare posizioni sin dalla partenza".

Andrea Locatelli: "Proprio non ci voleva. Purtroppo all’inizio delle qualifiche mi sono ritrovato a terra senza alcun tipo di preavviso. Ho avvertito subito del dolore, ma ho voluto in ogni caso risalire in sella. Nelle avversità non bisogna mai darsi per vinti ed è per questo che ci ho provato, cercando di fare del mio meglio una volta tornato in pista. Il pollice della mano destra mi fa davvero male, adesso in Clinica Mobile conosceremo con esattezza l’entità di questo infortunio nella speranza che non sia davvero nulla di grave".

Virginio Ferrari (Responsabile Piloti - San Carlo Team Italia Moto3): "Una qualifica da dimenticare. Matteo per una serie di vicissitudini non ha potuto realizzare quel tempo sul giro certamente alla sua portata, rallentato in particolare da un inconveniente che cercheremo di risolvere. Andrea sfortunatamente è finito a terra al primo giro di pista e, nonostante il forte dolore al pollice della mano destra, nel finale è riuscito a tornare in sella, dando prova della propria determinazione e forza di volontà".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Piloti Andrea Locatelli , Matteo Ferrari
Articolo di tipo Ultime notizie