Lowes si conferma, ma Russo si avvicina

Lowes si conferma, ma Russo si avvicina

Nelle Libere 2 di Imola il pilota italiano ha ridotto a poco meno di tre decimi il gap dalla vetta

Sam Lowes continua ad essere il grande mattatore del weekend di Imola del Mondiale Supersport. Dopo aver comandato entrambe le sessioni nella giornata di ieri, il britannico si è confermato al top anche nelle prove libere di questa mattina, spingendo la sua Yamaha ad un tempo di 1'51"244, lievemente più alto rispetto a quello realizzato nella Q1 di ieri. La bella notizia è che al suo inseguimento c'è ancora Riccardo Russo, che invece si è migliorato di circa tre decimi, riducendo ad appena 281 millesimi il gap della sua Kawasaki dalla vetta. Un bel colpo per il vice-campione della Stock 600, che si è tolto la soddisfazione di mettersi dietro un mostro sacro della Supersport come Kenan Sofuoglu. Sorprende poi il quarto tempo del russo Vladimir Leonov con la seconda Yamaha della Yacknich Motorsport, che si è inserito davanti alla Kawasaki di Kev Coghlan, anche se questi ultimi due pagano un ritardo di quasi un secondo nei confronti di Lowes. Per trovare degli altri italiani bisogna poi scorrere la classifica fino all'ottava e nona posizione, occupate da Luca Scassa ed Andrea Antonelli, ma deve essere considerata interessante anche la prestazione di Lorenzo Zanetti, che ha chiuso 11esimo con la sua Honda, mettendosi però dietro la CBR600RR gemella dell'atteso Michael van der Mark. Disastrosa invece la sessione del veterano francese Fabien Foret, che si è dovuto accontentare del 16esimo tempo. Da segnalare anche la bandiera rossa esposta per l'olio perso dalla Suzuki di Mathew Scholtz nella zona delle Acque Minerali, che ha costretto i commissari ad andare a ripulire l'asfalto.

Supersport - Imola - Libere 2

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Piloti Sam Lowes
Articolo di tipo Ultime notizie