Inizia il trittico extra-europeo per il 3570 Team Italia

Stefano Valtulini e Lorenzo Petrarca attesi alla sfida del Twin Ring Motegi, tracciato sul quale entrambi si apprestano a fare il proprio esordio.

Inizia il trittico extra-europeo per il 3570 Team Italia
Stefano Valtulini, 3570 Team Italia
Stefano Valtulini, 3570 Team Italia
Stefano Valtulini, 3570 Team Italia
Stefano Valtulini, 3570 Team Italia
Stefano Valtulini, 3570 Team Italia
Stefano Valtulini, 3570 Team Italia

Rispettando la tradizione consolidata da diversi anni, il mese di ottobre prospetta per il 3570 Team Italia il celebre 'trittico' extra-europeo del calendario iridato. Tra Asia e Oceania, la squadra si appresta ad affrontare tre gare nell'arco di tre settimane consecutive a cominciare dall'imminente Gran Premio del Giappone.

Al Twin Ring Motegi i due piloti del 3570 Team Italia scopriranno un tracciato a loro completamente inedito, cercando nel corso del fine settimana di scalare progressivamente posizioni in classifica. Ripartendo dagli aspetti positivi emersi nelle ultime gare, Stefano Valtulini e Lorenzo Petrarca sono determinati a chiudere in tono positivo la loro stagione d'esordio nel Mondiale Moto3.

Un auspicio suffragato dalla determinazione profusa da tutta la squadra, motivata ad iniziare la triplice trasferta extra-europea con un risultato convincente nella terra del Sol Levante.

"Ricominciamo dal Giappone! Con Motegi inizia una serie di tre gare consecutive che vedrà la squadra impegnata alla ricerca di un costante incremento delle performance. Il Twin Ring è un tracciato particolarmente esigente in termini di messa a punto, sarà fondamentale rendere la moto più stabile possibile nelle numerose ed impegnative staccate. La pista presenta inoltre diverse ripartenze, un aspetto sul quale ci concentreremo per ridurre progressivamente il gap dal nostro gruppo di riferimento" ha detto il team manager Emanuele Ventura.

condividi
commenti
Bastianini: "A Motegi sono sempre stato a mio agio, quindi spero di vincere"
Articolo precedente

Bastianini: "A Motegi sono sempre stato a mio agio, quindi spero di vincere"

Articolo successivo

Motegi, Libere 1: Bulega trova subito il feeling e precede Binder

Motegi, Libere 1: Bulega trova subito il feeling e precede Binder
Carica i commenti