Il Team Italia celebra i suoi 30 anni al Mugello

Il Team Italia celebra i suoi 30 anni al Mugello

Premiati i piloti che sono stati campioni insieme alla FMI e quelli arrivato in Moto3 grazie alla Federazione

La tappa del Mugello ha un sapore speciale per il Team Italia FMI. Proprio qui la Federazione ha deciso di celebrare il trentennale di quest'avventura iniziata nell'ormai lontano 1985, nel corso della quale sono arrivati tanti successi prestigiosi.

I principali ovviamente sono stati i titoli iridati arrivati in 125 Gp con Fausto Gresini e Luca Cadalora nel trienno 1985-1987. Ma anche a livello continentale le soddisfazioni sono state tante: basta andare indietro di un paio di stagioni per ritrovare i trionfi di Franco Morbidelli e Marco Faccani, gli ultimi di una serie di ben 18. Ma non è tutto, perché sono 17 anche le palme Tricolore.

Per questo oggi il Team Italia ha deciso di rendere omaggio ai piloti, ma non solo, che hanno scritto queste pagine di storia, sottolineando con il presidente Paolo Sesti anche il crescente impegno profuso nelle ultime stagioni, che ha portato ad avere nuovamente 9 piloti nella classe entrante del Mondiale, tra le altre cose quasi tutti con aspirazioni importanti.

Alla cerimonia era presente poi anche Carmelo Ezpeleta, grande capo della Dorna, che ha voluto segnalare un aspetto importante, ovvero che nella storia sono state diverse le Federazioni che hanno cercato di dare un supporto ai propri piloti con iniziative di questo tipo, ma che nessuna ha avuto il successo e la longevità di quella del Team Italia.

Dopo aver ricordato alcuni membri importanti, che oggi purtroppo non sono più tra noi, come Andrea Antonelli e Doriano Romboni, si è passato alla premiazione vera e propria, iniziando dai piloti attualmente impegnati in Moto3 e che sono passati dal Team Italia, che hanno tutti ricevuto una targa celebrativa. Poi è stata la volta di coloro che invece si sono laureati campioni con il Team Italia (nella foto).

Parliamo quindi di ex piloti come Gresini e Cadalora, ma anche di ragazzi che tutt'ora provano a portare in alto il Tricolore, come appunto Morbidelli e Faccani, ma anche Michele Pirro e Danilo Petrucci, questo weekend entrambi impegnati nella classe regina in sella ad una Ducati.

La chiusura è stata ovviamente per il presidente Sesti, che si è detto certo che questa sarà solamente una tappa importante per una storia che sarà ancora molto lunga per il Team Italia.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Articolo di tipo Ultime notizie