Ceccarelli: “Piloti Moto3 da punire più duramente”

Con Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo a fare il punto della situazione di quanto successo in Moto3 ad Austin, dove l'incoscienza di Oncu ha prodotto una reazione a catena dalla quale, per puro miracolo, Acosta, Alcoba e Migno ne sono usciti senza conseguenze

Quanto accaduto ad Austin in occasione della gara di Moto3 ha fatto gelare il sangue nelle vene a molti. Questa stagione abbiamo già pianto le scomparse di Dupasquier, Millan e Dean Berta Vinales; assistere a gesti sconsiderati come quelli di Oncu non è una cosa che ci saremmo aspettati di vedere dopo questo 2021 a tinte fosche per chi pratica motociclismo.

Leggi anche:

La sanzione ad Oncu, per certi aspetti, avrebbe dovuto essere da esempio e ben più severa del semplice ban per due Gran Premi. A questa età, chi corre in moto ad alti livelli deve capire che rischia di compromettere seriamente la propria carriera se solo osa compiere una manovra simile in pista.

 

condividi
commenti
Follia Oncu: quando tre morti non insegnano niente

Articolo precedente

Follia Oncu: quando tre morti non insegnano niente

Articolo successivo

Sofuoglu difende Oncu: "La squalifica è ingiusta"

Sofuoglu difende Oncu: "La squalifica è ingiusta"
Carica i commenti