Bis di Alex Marquez ad Assen: ora crede al Mondiale!

Bis di Alex Marquez ad Assen: ora crede al Mondiale!

Con il doppio zero di Miller e Fenati, il pilota della Honda ora è a -7. Podio per Rins ed Oliveira, Antonelli quinto

Qualora non bastassero ancora quelle di Marc, ora ci si è messo anche Alex a rimpinguare il bottino di successi della famiglia Marquez nel Motomondiale. Il pilota spagnolo della Honda ha disputato una gara perfetta ad Assen, centrando la sua seconda affermazione consecutiva dopo quella di Barcellona, ed in questo modo ha rilanciato pesantemente la sua candidatura al titolo Mondiale della Moto3.

In questo Marquez è stato anche aiutato dalla giornata storta dei due mattatori della prima parte del campionato, ovvero Jack Miller e Romano Fenati: l'australiano è caduto all'inizio del secondo giro, facendosi tradire dall'ormai famigerata buca della prima staccata. L'italiano invece ha fatto un drittone alla chicane al primo giro, precipitando al 31esimo posto. Romano poi ha rimontato a suon di giri record fino alla sesta posizione, ma ha vanificato tutto finendo a sua volte ruote all'aria e chiudendo solamente 18esimo, quindi con zero punti all'attivo.

Davanti però va detto che Marquez ha disputato una gara davvero perfetta, andando in fuga fin da subito. Solo nella parte centrale si è avvicinato a lui il compagno di squadra Alex Rins. Nelle tornate conclusive però il fratellino  del dominatore della MotoGp ha dato di nuovo un altro strappo involandosi solitario verso un trionfo che vale l'aggancio a Fenati ed il -7 su Miller.

Una volta persa la scia di Marquez, Rins invece è stato riagganciato dalla Mahindra di un ottimo Miguel Oliveira. Il portoghese ha provato con tutte le sue forze a portare a casa la piazza d'onore, ma non ha potuto nulla contro il bellissimo attacco all'ultima chicane del vice-campione del mondo, che si è preso un secondo posto che vale davvero tanto se si pensa che è ancora alle prese con un piede fratturato. Un risultato pure per lui pesante in ottica campionato, visto che la vetta ora è lontana solo 10 punti.

Tra i big, l'unico a non essere riuscito a sfruttare a pieno la giornata nera delle KTM (per la prima volta in stagione neanche una è salita sul podio) è stato Efren Vazquez, rimasto nel secondo gruppetto e facendosi beffare da Alexis Masbou e da Niccolò Antonelli nella volata per il quarto posto. Lo spagnolo della Honda comunque rimane tra quelli da tenere d'occhio, perché è a soli 15 punti da Miller. Finalmente, dunque, Antonelli è riuscito a chiudere la sua striscia negativa e lo ha fatto con una prova convincente, nella quale è stato bravo a tenersi lontano dalla bagarre per piazzare poi la zampata in volata e trovare un quinto posto molto importante per il morale.

Continuando a parlare dei nostri, torna a punti Matteo Ferrari, 13esimo con la Mahindra del San Carlo Team Italia, ma favorito anche dall'incidente che purtroppo ha estromesso Alessandro Tonucci proprio all'ultimo giro: in 13esima piazza c'era proprio "Tonu", ma lui e Juanfran Guevara sono stati incolpevolmente centrati da Luca Grunwald, caduto all'ultima chicane. Subito fuori dai punti invece Andrea Locatelli, 17esimo.

Purtroppo nell'elenco dei ritirati va contato anche Enea Bastianini, finito ruote all'aria dopo appena un giro per un contatto alla prima chicane. Inoltre ci sono stati attimi di apprensione per la brutta caduta di Niklas Ajo, che però sembra essersela cavata senza particolari conseguenze. Infine, bisogna ricordare il forfait di Francesco Bagnaia, che si è fratturato il radio sinistro in una caduta avvenuta nel warm-up.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Piloti Alex Marquez , Alex Rins , Miguel Oliveira
Articolo di tipo Ultime notizie