Bezzecchi: "Sto mettendo a frutto l'esperienza accumulata l'anno scorso"

Il pilota della Prustel GP ha ottenuto il secondo podio consecutivo ad Austin, dopo la bella vittoria in Argentina, resistendo con intelligenza agli attacchi di Di Diannantonio nel corso dell'ultimo giro.

Bezzecchi: "Sto mettendo a frutto l'esperienza accumulata l'anno scorso"
Marco Bezzecchi, Prüstel GP
Marco Bezzecchi, Prüstel GP
Marco Bezzecchi, Prüstel GP
Marco Bezzecchi, Prüstel GP
Marco Bezzecchi, Prüstel GP, Fabio Di Giannantonio, Del Conca Gresini Racing Moto3
Podio: Marco Bezzecchi, Prüstel GP
Marco Bezzecchi, Prüstel GP, Jorge Martin, Del Conca Gresini Racing Moto3, Fabio Di Giannantonio, Del Conca Gresini Racing Moto3
Fabio Di Giannantonio, Del Conca Gresini Racing Moto3, Jorge Martin, Del Conca Gresini Racing Moto3, Marco Bezzecchi, Prüstel GP
Podium: second place Enea Bastianini, Leopard Racing, Race winner Jorge Martin, Del Conca Gresini Racing Moto3, third place Marco Bezzecchi, Prüstel GP

Marco Bezzecchi ormai ci ha abituati ad essere una presenza costante nelle posizioni che contano della Moto3. Dopo la bellissima vittoria conquistata in Argentina, il pilota della Prustel GP ha sfoderato un'altra grande prestazione ad Austin, cogliendo un terzo posto che gli vale la stessa posizione anche nella classifica iridata, a soli 12 punti dal leader Jorge Martin.

E dire che non è stata una gara semplice, perché probabilmente non aveva scelto la gomma migliore per la sua KTM: "E' stata una gara tostissima. Durante le prove, con le condizioni un po' miste, non sono riuscito a valutare a dovere la gomma dura, che forse sarebbe stata quella più adatta. Per questo sono partito con la media e alla fine non ne avevo più, ero proprio al limite. I ragazzi del team però mi avevano fatto una rapportatura perfetta, quindi andavo molto forte anche senza scia" ha detto ai microfoni di Sky Sport MotoGP HD.

Nel duello finale per la terza piazza con Fabio Di Giannantonio, dunque, ha usato soprattutto la testa: "All'ultimo giro Diggia mi ha passato in fondo al drittone, ma poi è andato largo e sono riuscito ad infilarmi di nuovo. All'ultima curva ho staccato più avanti che potevo, sapevo che ci avrebbe riprovato, quindi ho incrociato e sono riuscito a fare questo podio. E' bellissimo, perché abbiamo fatto tanto duro lavoro e siamo ancora lì".

Quando poi gli è stato chiesto a cosa è dovuto il grande step che ha mostrato in questa prima parte del 2018, ha spiegato: "L'anno scorso ho fatto tanta esperienza e quest'anno sto cercando di metterla a frutto. Il team mi da una gran mano e la KTM spinge tanto, perché anche loro vogliono vincere. E' tutto un insieme di cose che mi fanno sentire a mio agio e mi permettono di andare forte".

condividi
commenti
Fotogallery: Jorge Martin doma gli italiani nella Moto3 ad Austin
Articolo precedente

Fotogallery: Jorge Martin doma gli italiani nella Moto3 ad Austin

Articolo successivo

Di Giannantonio: "Speriamo che a Jerez arrivi la vittoria"

Di Giannantonio: "Speriamo che a Jerez arrivi la vittoria"
Carica i commenti