Bastianini: "A Motegi sono sempre stato a mio agio, quindi spero di vincere"

Per il team Gresini Moto3 scatta la tripletta asiatica con Enea Bastianini molto carico: Motegi gli piace e proverà a portare a casa la vittoria. Fabio DI Giannantonio, invece, proverà a confermarsi ancora tra i primi 10.

Bastianini: "A Motegi sono sempre stato a mio agio, quindi spero di vincere"
Enea Bastianini, Gresini Racing Team Moto3
Enea Bastianini, Gresini Racing Team Moto3
Enea Bastianini, Gresini Racing Team Moto3, Fabio Di Giannantonio, Gresini Racing Moto3
Fabio Di Giannantonio, Gresini Racing Moto3
Fabio Di Giannantonio, Gresini Racing Moto3
Polesitter Enea Bastianini, Gresini Racing
Enea Bastianini, Gresini Racing
Poleman Enea Bastianini, Gresini Racing Team Moto3
Fabio Di Giannantonio, Gresini Racing Moto3

Questo fine settimana al Twin Ring Motegi inizia la fase più intensa del Campionato del Mondo Moto3 2016, con la tripla trasferta fuori dai confini europei che vedrà i piloti del Gresini Racing Team Moto3 Enea Bastianini e Fabio Di Giannantonio affrontare in sequenza ravvicinata i Gran Premi in Giappone, Australia e Malesia prima del consueto gran finale di Valencia.

Dopo la splendida prestazione mostrata ad Aragon, con entrambi i piloti in lotta per la vittoria fino alle ultime curve, obiettivo della squadra è confermarsi ancora una volta al vertice. Enea Bastianini, in particolare, proverà a centrare la prima vittoria stagionale, sfuggitagli di un soffio negli ultimi due appuntamenti. Il diciottenne riminese, salito sul podio in cinque delle ultime otto gare, sta attraversando un ottimo momento ed è determinato a lottare per riprendersi la seconda posizione in classifica generale, occupata al momento da Jorge Navarro.

L’altro pilota del Gresini Racing Team Moto3, l’esordiente Fabio Di Giannantonio, affronterà invece in Giappone il primo di tre tracciati sconosciuti: per il diciottenne romano, autore di una sorprendente parte centrale del campionato con nove piazzamenti consecutivi nella top ten, inclusi tre podi, si avvicina perciò la parte probabilmente più complicata della stagione. Fabio è comunque convinto di riuscire a imparare in fretta la pista e potersi inserire nuovamente nella battaglia per le prime dieci posizioni.

Enea Bastianini: "A Motegi mi sono sempre trovato molto a mio agio: la pista infatti si adatta alle mie caratteristiche, presentando molte staccate e ripartenze da basse velocità. Lo scorso anno la gara si svolse sul bagnato, una condizione nella quale non riuscivo ancora ad esprimermi al meglio, ma riuscimmo tuttavia a difenderci. L’obiettivo per quest’anno ovviamente è quello di stare davanti: vogliamo confermare l’ottima prestazione di Aragon, provando a conquistare una vittoria che stiamo inseguendo già da un po’ di tempo".

Fabio Di Giannantonio: "Mi sono allenato molto in vista di questa lunga trasferta: in Giappone, così come in Australia e in Malesia, mi troverò ad affrontare delle piste sconosciute, ma proveremo comunque a rimanere nella top ten. Come ripeto ormai da inizio anno, credo che riuscire a stare sempre nei primi dieci sia un ottimo risultato per un esordiente. Ci proveremo anche a Motegi, nonostante non ci abbia mai corso prima: confido di riuscire a imparare in fretta la pista".

condividi
commenti
Albert Arenas correrà in Moto3 nel 2017 con il team Mahindra Aspar
Articolo precedente

Albert Arenas correrà in Moto3 nel 2017 con il team Mahindra Aspar

Articolo successivo

Inizia il trittico extra-europeo per il 3570 Team Italia

Inizia il trittico extra-europeo per il 3570 Team Italia
Carica i commenti