Thomas Luthi si ritira: farà il direttore sportivo in Moto3

Il pilota svizzero, ex campione del mondo della 125cc, ha annunciato che la sua carriera terminerà alla fine del 2021, ma che resterà nel Mondiale con un ruolo diverso: sarà il direttore sportivo della Prustel GP in Moto3, ma farà anche da manager al giovane connazionale Noah Dettwiler.

Thomas Luthi si ritira: farà il direttore sportivo in Moto3

Thomas Luthi ha deciso: alla fine della stagione 2021 appenderà il casco al chiodo per iniziare a vestire i panni del direttore sportivo in Moto3. Quella in sella alla Kalex del Mandalika SAG Team sarà quindi l'ultima stagione da pilota per il campione del mondo 2005 della 125cc.

"Come avrete già sentito, questa sarà la mia ultima stagione come pilota del Campionato Mondiale Moto2. Il paddock della MotoGP è ormai da 19 anni la mia seconda casa e sono più che felice di restare qui ancora per qualche anno, affrontando nuove sfide", ha annunciato il 35enne attraverso il suo account ufficiale di Instagram.

Poi ha aggiunto: "Non vedo l'ora di supportare Noah Dettwiler come suo manager e anche di unirmi al team Pruestel GP in Moto3 come direttore sportivo dal 2022".

Una volta terminata la vita da pilota, Luthi non resterà con le mani in mano: oltre a seguire il connazionale Dettwiler, 16enne che attualmente corre nel CEV e nella Red Bull Rookies Cup, sarà come detto anche direttore sportivo della PrustelGP, occupandosi anche dello sbarco della squadra nel CEV oltre che della struttura del Mondiale.

Oltre al Mondiale della 125cc, Luthi è stato anche due volte vice-campione della Moto2, nel 2016 e nel 2017. Risultati che lo avevano portato ad approdare in MotoGP con Marc VDS nel 2018, senza riuscire però a lasciare un segno tangibile nella classe regina. Cosa che lo aveva portato a tornare in Moto2. La sua comunque rimane una carriera di livello nelle classi inferiori, con ben 65 podi, 17 dei quali sul gradino più alto.

Thomas Luthi, Pertamina Mandalika SAG Team

Thomas Luthi, Pertamina Mandalika SAG Team

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Moto2: Aron Canet passa al Pons Racing nel 2022

Articolo precedente

Moto2: Aron Canet passa al Pons Racing nel 2022

Articolo successivo

Triumph estende l’accordo di fornitura in Moto2 fino al 2024

Triumph estende l’accordo di fornitura in Moto2 fino al 2024
Carica i commenti