Test Moto2 Losail, Giorno 1: Navarro al top, Bastianini terzo

condividi
commenti
Test Moto2 Losail, Giorno 1: Navarro al top, Bastianini terzo
Di:
28 feb 2020, 16:17

Bella zampata del pilota della Speed Up, che ha preceduto di un paio di decimi un ottimo Vierge. Bastianini è il migliore degli italiani, ma nella top 10 c'è spazio anche per Marini e Bulega.

C'è una Speed Up davanti a tutti alla conclusione della prima giornata dei test collettivi di classe Moto2 sul tracciato di Losail. A distanza di una settimana dalla prima gara della stagione, che si disputerà sempre sul tracciato del Qatar, Jorge Navarro si è mostrato particolarmente in forma.

Nell'ultima delle tre sessioni a disposizione, lo spagnolo ha girato in 1'59"168, staccando di 232 la Kalex con i colori del Petronas Sprinta Racing affidata a Xavi Vierge. Terzo tempo, appena 21 millesimi più indietro, per il migliore degli italiani, che è stato Enea Bastianini con la Kalex dell'Italtrans Racing.

In quarta posizione troviamo poi una sorpresa, perché si tratta dello statunitense Joe Roberts, salito sulla terza moto diversa in tre anni con la Kalex dell'American Racing, dopo aver guidato prima una NTS e poi KTM in passato.

Seguono poi i due alfieri della Red Bull KTM Ajo, anche loro su Kalex, con il giapponese Tetsuta Nagashima che ha avuto la meglio di poco sul più accreditato Jorge Martin, indicato da molti come uno dei grandi favoriti nella corsa al titolo.

Settimo tempo per il figlio d'arte Remy Gardner, seguito dal tedesco Marcel Schrotter. Nella top 10 poi c'è spazio anche per altri due piloti italiani e si tratta di Luca Marini e Nicolò Bulega. Il pilota dello Sky Racing Team VR46 paga 489 millesimi, mentre il suo ex compagno di squadra, passato a difendere i colori del Gresini Racing, è a 557 millesimi.

Subito dietro c'è il migliore dei rookie, che è Aron Canet con la Speed Up dell'Aspar Team. Continuando a scorrere la classifica il tandem italiano composto da Fabio Di Giannantonio e Marco Bezzecchi occupa la 13esima e la 14esima posizione, alle spalle anche del veterano Thomas Luthi. Tra partentesi, i due ragazzi di casa nostra sono gli ultimi ad essere scesi sotto al muro dei due miglia.

Soglia oltre la quale è rimasto invece un deludente Augusto Fernandez, indicato da tutti come uno dei grandi favoriti, ma fin qui poco incisivo nel corso dell'inverno con la Kalex della Marc VDS. Bisogna ricordare invece che è assente il suo compagno di squadra Sam Lowes, fermato da un infortunio ad una spalla rimediato nei test privati di Jerez. La sua speranza è di recuperare in tempo per la gara.

Attardato anche Lorenzo Baldassarri, ultimo ad aver pagato meno di un secondo in 18esima posizione con la Kalex del Pons Racing, giusto davanti alla MV Agusta di Stefano Manzi. Dopo aver brillato nel finale del 2019, il binomio formato dalla F2 e dal "Manzer" sembra avere delle difficoltà in più in queste prime uscite stagionali ed è finito nelle posizioni di rincalzo. Difficoltà certificate anche dal 26esimo tempo del suo compagno di squadra Simone Corsi.

Così come sta faticando davvero tanto ad adattarsi alla categoria Lorenzo Dalla Porta e stupisce davvero tanto vedere il campione del mondo della Moto3 solamente 27esimo e penultimo, con un ritardo di quasi due secondi e mezzo con la sua Kalex dell'Italtrans Racing.

Articolo successivo
Test Moto2 Jerez, Giorno 3: Luthi da record, bene Bulega

Articolo precedente

Test Moto2 Jerez, Giorno 3: Luthi da record, bene Bulega

Articolo successivo

Test Moto2 Losail, Giorno 2: Martin in vetta, Bulega terzo

Test Moto2 Losail, Giorno 2: Martin in vetta, Bulega terzo
Carica i commenti