Novità anche nelle regole di Moto2 e Moto3

Novità anche nelle regole di Moto2 e Moto3

Cambia il sistema di distribuzione delle gomme per la classe di mezzo

Nel suo ultimo incontro la Grand Prix Commission non ha parlato solamente di MotoGp, ma ha introdotto alcune novità per i regolamenti futuri di Moto2 e Moto3. Ecco i temi che sono stati discussi: MODIFICHE CON EFFETTO IMMEDIATO I sistemi quick-shifter per la classe Moto2 dovrà essere approvata dal Direttore Tecnico. Cambia la distribuzione gomme per la classe Moto2. In futuro i piloti avranno i seguenti numeri di gomme: - 8 gomme anteriori con due specifiche standard. - 9 gomme posteriori con due specifiche standard. - Le attuali specifiche saranno determinate dal fornitore ufficiale e tutti i piloti riceveranno la stessa distribuzione. I numeri di gara frontali di Moto3 e Moto2 dovranno avere una separazione di almeno 10 millimetri tra numeri doppi. Non saranno permessi sfondi che riflettono. MODIFICHE EFFETTIVE DAL 2014 Per assicurarsi che team i Moto3 siano forniti con motori dalle specifiche identiche ad un prezzo ragionabile è stato stabilito che i motori verranno distribuiti in modalità random dall’organizzazione. I motori una volta raggiunto il limite di chilometri non verranno restituiti, ma saranno lasciati ai team per altri obiettivi o per la messa in vendita. Discussioni in corso riguardo il numero massimo di motori permessi e mantenimento minimo dei motori e un regolamento definitive verrà annunciate durante il Gp di Qatar 2013. Prezzo massimo imposto per la totalità di una Moto3 e un prezzo massimo verrà specificato anche per telaio e componenti maggiori di Moto3 e Moto2. I regolamenti finali verranno annunciati durante il Gp di Qatar 2013.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Articolo di tipo Ultime notizie