Espargaro cade, ma la pole è comunque sua

Espargaro cade, ma la pole è comunque sua

Lo spagnolo precede Marquez, che però partirà ultimo. Terza fila per Corsi e Iannone

Nemmeno una caduta arrivata ad una decina di minuti dal termine è riuscita a privare Pol Espargaro della pole position per la gara conclusiva del Mondiale Moto2, a Valencia. Il pilota del Team Pons aveva infatti già piazzato un tempo di 1'35"191 che si è rivelato imbattibile per tutti. Nel tentativo di provare ad abbassarlo, è infatti finito ruote all'aria anche il campione del mondo Marc Marquez. Il futuro pilota della Honda in MotoGp ha chiuso secondo, distanziato di quattro decimi, ma domani si dovrà andare a schierare in ultima posizione, essendo stato punito per aver steso Simone Corsi nelle prove libere di ieri. Accanto al poleman Espargaro, dunque, si andranno a schierare lo svizzero Thomas Luthi ed il giapponese Takaaki Nakagami, che però si sono visti rifilare entrambi oltre mezzo secondo. Domani quindi la gara potrà vivere del tentativo di fuga di uno dei due spagnoli e di rimonta dell'altro. Ottimo il quinto tempo dell'ex campione del mondo della 125 Gp Nico Terol, che almeno sulla pista di casa è riuscito a portarsi nelle posizioni di vertice e domani dividerà la prima fila con il compagno di squadra Jordi Torres e con Dominique Aegerter. Veniamo ora al capitolo italiani: purtroppo non è stata una qualifica fortunata per i ragazzi di casa nostra, con Simone Corsi ed Andrea Iannone che si sono dovuti accontentare del nono e del decimo tempo. In virtù della penalizzazione di Marquez scatteranno quindi entrambi dalla terza fila. Addirittura 23esimo invece il rientrante Mattia Pasini.

Moto2 - Valencia - Qualifiche

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Pol Espargaro
Articolo di tipo Ultime notizie