Valencia, Libere 2: Pol Espargaro davvero indiavolato

Valencia, Libere 2: Pol Espargaro davvero indiavolato

Il campione del mondo vola e rifila anche una carenata a Rea. Bene anche De Angelis e Corsi

Indiavolato: è questo l'unico aggettivo che si può utilizzare per descrivere l'atteggiamento con cui è sceso in pista Pol Espargaro nella seconda sessione di prove libere del round conclusivo del Mondiale Moto2, a Valencia. Il portacolori del Team Tuenti sfoggiava un casco celebrativo del titolo iridato festeggiato due settimane fa a Motegi, ha fatto capire chiaramente di voler chiudere la stagione con un'altra vittoria, visto il grande ritmo che ha tenuto per tutto il turno. Ad un certo punto poi ha anche un po' esagerato, rifilando una bella carenata a Gino Rea, per la quale potrebbe anche incappare nella perdita di qualche punto sulla licenza. Alla fine il futuro pilota della Yamaha Tech 3 in MotoGp ha girato in 1'35"548, precedendo nuovamente il compagno di squadra Esteve Rabat, che qui a Valencia dovrà giocarsi il secondo posto nel Mondiale con Scott Redding: il britannico ha chiuso 15esimo, ma è ancora piuttosto dolorante al polso che si è fratturato a Phillip Island. Terzo tempo per la prima delle Suter, quella dell'elvetico Thomas Luthi, seguito ancora dalle due Speed Up del Forward Racing affidate ad Alex De Angelis e Simone Corsi, con quest'ultimo che si è lamentato anche di un consumo eccessivo della gomma posteriore. In sesta ed ottava posizione troviamo poi i due piloti del Team Aspar, Jordi Torres e Nico Terol, mentre tra di loro si è inserito Mika Kallio. Per quanto riguarda gli altri italiani, Mattia Pasini ha chiuso in 13esima posizione, mentre la wild card Franco Morbidelli occupa la 28esima.

Moto2 - Valencia - Libere 2

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Pol Espargaro
Articolo di tipo Ultime notizie