Valencia, Libere 1: Pol Espargaro non si ferma più

Valencia, Libere 1: Pol Espargaro non si ferma più

Nonostante sia già campione del mondo, lo spagnolo ha iniziato alla grande il weekend conclusivo

Due settimane fa ha chiuso i conti con una gara d'anticipo a Motegi, ma questo non vuol dire che Pol Espargaro non sia determinato a chiudere in bellezza il Mondiale Moto2 2013. Il campione del mondo, che lunedì farà il suo esordio in MotoGp sulla Yamaha del Team Tech 3, ha infatti staccato il miglior tempo nella prima sessione di prove libere del round conclusivo di Valencia. Lo spagnolo ha guidato la doppietta del Team Tuenti con un crono di 1'35"691 con cui ha preceduto di 80 millesimi la Kalex gemella di Esteve Rabat, che nel finale si è reso anche protagonista di una scivolata senza conseguenze (è stato lui stesso a riportare la moto ai box). Terzo tempo per la prima delle Suter, che è quella dell'elvetico Thomas Luthi, staccato però di quasi tre decimi. Dietro di lui c'è il sammarinese Alex De Angelis, arrivato all'ultima uscita con la Speed Up del Forward Racing e tallonato dall'identica moto affidata a Simone Corsi. Discreta anche la performance di Mattia Pasini, che ha messo a referto il 13esimo crono, aprendo la schiera dei piloti che hanno pagato oltre 1" di distacco. In grande difficoltà invece Scott Redding. Il britannico, rimasto in corsa per il titolo fino al Gp del Giappone, è ancora molto dolorante al polso fratturato in Australia e si è piazzato solo 23esimo. Non è escluso quindi che possa decidere di non scendere in pista nella sessione di oggi pomeriggio, anche perchè, con il Mondiale sfumato, la sua priorità per la trasferta valenciana è essere in grado di salire in sella alla Honda RCV1000R "Production Racer" con cui correrà nel 2014 nei test collettivi della MotoGp che inizieranno lunedì.

Moto2 - Valencia - Libere 1

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Pol Espargaro
Articolo di tipo Ultime notizie