Tito Rabat ritrova la vittoria al Mugello

condividi
commenti
Tito Rabat ritrova la vittoria al Mugello
Di: Matteo Nugnes
31 mag 2015, 13:07

Il campione in carica si rilancia nel Mondiale: ora è a 31 punti da Zarco, secondo anche oggi. Terzo Aegerter

Ci sono volute ben sei gare, ma finalmente Tito Rabat è riuscito a regalarsi la prima vittoria stagionale in Moto2 al Mugello. Il campione del mondo in carica aveva messo in chiaro fin da venerdì di avere un passo stratosferico sul tracciato toscano ed oggi lo ha confermato anche in gara.

Dopo aver lasciato che nelle prime fasi fosse Dominique Aegerter a comandare la corsa, nella parte centrale lo spagnolo della Marc VDS è andato all'attacco e non ci ha messo molto a fare il vuoto alle sue spalle. Solo nel finale poi Johann Zarco ha provato ad andare a riprenderlo, arrivandogli davvero vicino alla Bucine all'ultimo giro, ma non abbastanza da sferrare un attacco.

Per Tito si tratta della fine di un incubo, perché in queste prime gare spesso le cose gli sono andate storte (vedi i contatti in Qatar, Argentina e a Jerez), ma è una svolta importante anche in ottica Mondiale, perché ora è lui il diretto inseguitore di Zarco, anche se distanziato di ben 31 lunghezze.

Pure per il francese però quello di oggi è un risultato importante, perché consolida ulteriormente la sua leadership, visto che gli inseguitori Thomas Luthi e Jonas Folger sono scivolati entrambi nei primissimi giri della gara, quando erano nel gruppetto di testa.

Sul gradino più basso del podio è salito un ritrovato Dominique Aegerter, finalmente competitivo dopo aver faticato a trovare il feeling con la sua Kalex in questa prima fase di stagione. Lo svizzero è stato bravo a rintuzzare il tentativo di rimonta di Sam Lowes, attardato nelle prime fasi con la sua Speed Up a causa di un contatto alla San Donato che purtroppo è costato il ko a Simone Corsi (contatto di cui la direzione gara parlerà dopo la gara).

Continuando a scorrere la classifica, è positivo anche il quinto posto ottenuto da Luis Salom, finalmente tornato nelle posizioni che contano, spuntandola nel finale su Xavier Simeon e Julian Simon. In questo gruppetto c'era anche Lorenzo Baldassarri, ma a pochi giri dal termine ha commesso un errore andando lungo in staccata e quindi alla fine si è dovuto accontentare del decimo posto, alle spalle pure di Sandro Cortese ed Axel Pons.

Al traguardo c'è anche il rientrante Mattia Pasini, solo 18esimo però con la Kalex del Team Gresini. Ritirato invece Franco Morbidelli, che nelle prime fasi della corsa è stato toccato da Alex Rins ed è scivolato. Nella carambola poi è rimasto coinvolto pure il suo compagno Mika Kallio, parso dolorante ad un polso.

Prossimo articolo Moto2
Rabat: "Che vittoria! Avevo un problema all'anteriore"

Previous article

Rabat: "Che vittoria! Avevo un problema all'anteriore"

Next article

Pasini: "Contento a prescindere dalla posizione"

Pasini: "Contento a prescindere dalla posizione"

Su questo articolo

Serie Moto2
Piloti Johann Zarco , Tito Rabat , Dominique Aegerter
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie