Tito Rabat beffa Kallio a Silverstone e allunga!

Tito Rabat beffa Kallio a Silverstone e allunga!

Lo spagnolo rimonta dopo la fuga del finlandese e lo sorpassa proprio all'ultimo giro

Se il buongiorno si vede dal mattina, allora aspettiamoci delle grandi gare oggi a Silverstone, perché la domenica britannica si è aperta con una corsa splendida regalata dai piloti della Moto2, che si è risolta solamente all'ultima curva con Esteve Rabat che ha avuto la meglio sul compagno di squadra Mika Kallio, consolidando la sua leadership nella classifica iridata.

Una beffa per il finlandese, che sembrava lanciatissimo verso il successo nella parte centrale della corsa: a 12 giri dal termine, approfittando della battaglia alle sue spalle, Kallio era infatti riuscito a scappare, arrivando a costruirsi un margine che è arrivato anche vicino a toccare i 2". E in quel frangente era stato anche virtualmente in testa al Mondiale quando Rabat era quinto.

Quando il gruppettino degli inseguitori si è un po' sgranato, però, "Tito" ha rotto gli indugi ed ha cambiato letteralmente marcia, iniziando a mangiare tutto il gap che lo separava dalla Kalex gemella della Marc VDS. A due giri dal termine c'è stato l'aggangio e poi una serie spettacolare di sorpassi e controsorpassi quasi al limite della carenata.

Quello decisivo è arrivato proprio alla tornata conclusiva, con una staccatona alla curva 8, alla quale Kallio non ha saputo replicare. Lo spagnolo si è quindi involato verso la sua sesta vittoria stagionale, riportandosi a +17 sul compagno, che quindi deve masticare amaro.

Sul gradino più basso del podio è salito un arrembante Maverick Vinales, che nel finale ha sperato anche lui di inserirsi nella lotta per la vittoria, dovendo però fare solo da spettatore. Nella parte centrale della corsa però ha regalato un paio di sorpassi davvero spettacolari. Il tutto nonostante nella prima fase fosse stato rallentato dal tamponamento subito da Dominique Aegerter, che ha escluso lo svizzero dopo appena un giro.

C'è un pizzico di delusione anche per Johann Zarco, quarto in solitaria dopo aver dominato le qualifiche di ieri. Il francese sicuramente sperava di poter chiudere sul podio, ma forse ha chiesto un po' troppo alle sue gomme nei primi giri. La top five si completa poi con Thomas Luthi, che nel finale ha avuto la meglio su Franco Morbidelli, che comunque anche oggi ha dato grandi segnali di crescita, risultando il migliore degli italiani.

Fino a 6 giri dal termine era attaccato al trenino che lottava per il podio, poi ha pagato dazio per l'incidente che ha escluso Jonas Folger e Simone Corsi, avvenuto proprio davanti a lui: il tedesco è scivolato mentre tentava il sorpasso, tirando giù il pilota italiano, parso purtroppo dolorante al polso sinistro.

Inizialmente nel gruppo dei migliori c'era anche Sam Lowes, ma con il passare dei giri il campione della Supersport si è staccato, dovendosi accontentare del settimo posto. Top ten poi anche per Mattia Pasini, nono e beffato nella volata per l'ottavo posto da un sorprendente Hafiz Syahrin. Solo 23esimo invece Riccardo Russo, mentre Lorenzo Baldassarri è stato costretto al ritiro.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Mika Kallio , Maverick Viñales , Tito Rabat
Articolo di tipo Ultime notizie