Jerez, Day 3: torna il sole e si rivede Espargaro

Jerez, Day 3: torna il sole e si rivede Espargaro

Il pilota del Team Tuenti ha staccato di mezzo secondo gli inseguitori, capitanati da Nakagami

Dopo la pioggia di ieri, questa mattina il sole è tornato a splendere su Jerez de la Frontera per la terza giornata dei test collettivi della Moto2 e con l'asfalto asciutto (anche se si è asciugato del tutto solo nella seconda parte della mattinata) si è tornati a vedere dei valori più reali in pista. Non è un caso, infatti, che ad ottenere la miglior prestazione sia stato il grande favorito per la stagione 2013, ovvero Pol Espargaro. Il portacolori del team Tuenti ha sfoderato un ottimo 1'42"636 grazie al quale ha distanziato di poco meno di mezzo secondo il gruppetto degli inseguitori, capitanato dal giapponese Takaaki Nakagami. Questo vuol dire che è stato anche l'unico capace di infrangere il muro dell'1'43". Nonostante tutto, però, lo spagnolo ha incontrato anche qualche problema quando ha lavorato in ottica gara con la gomma dura, non ritenedosi completamente soddisfatto della messa a punto della sua Kalex. Con l'asciutto sono state ancora una volta proprio le Kalex a fare da padrone, infatti in terza e quarta posizione troviamo lo spagnolo Julian Simon ed il britannico Scott Redding. Quinto tempo invece per Nico Terol, che è il primo dei piloti Suter, ma che si è anche visto rifilare la bellezza di otto decimi da Espargaro. L'ultimo sotto al secondo di distacco è poi Esteve Rabat, sesto ad otto decimi. Dopo aver brillato nelle prime due giornate ha perso colpi Toni Elias, scivolato fino al 15esimo posto, giusto davanti al tandem del Forward Racing formato dal sammarinese Alex De Angelis e dall'italiano Simone Corsi. Se la passa anche peggio Mattia Pasini, che è addirittura 25esimo.

Moto2 - Test Collettivi Jerez - Day 3

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Pol Espargaro
Articolo di tipo Ultime notizie