Jerez, Day 2: con l'asciutto torna davanti Espargaro

Jerez, Day 2: con l'asciutto torna davanti Espargaro

Lo spagnolo guida un bel poker di Kalex, con la Suter di Terol che oggi scivola al quinto posto

Arriva il sole a scaldare la seconda giornata dei test collettivi della Moto2 a Jerez de la Frontera ed immediatamente Pol Espargaro è tornato a portare la sua Kalex del Team Pons davanti a tutti. Solo un po' di nebbia ha tormentato il regolare avvio della sessione mattutina, ma questo non ha impedito a "Polyccio" di stampare un crono di 1'42"332 in quella pomeridiana, riuscendo a distaccare di circa tre decimi la Kalex del Team Italtrans affidata al giapponese Takaaki Nakagami, che quindi si conferma un pilota in grado di battagliare con i primi della classe. Terzo tempo poi per un altro dei piloti più attesi del gruppo, ovvero Scott Redding, che si è infilato a sandwich tra le due moto del Team Italtrans, staccato di due decimi da Nakagami ma con un identico vantaggio nei confronti di Julian Simon, che completa quindi un bel poker di Kalex in vetta al gruppo. Dopo aver comandato ieri sul bagnato, oggi Nico Terol si è invece dovuto accontentare di piazzare la sua Suter 2013 del Team Aspar al quinto posto, vedendosi rifilare ben 1" da Espargaro. Dietro di lui poi riprende il plotone delle Kalex con il tandem formato da Esteve Rabat e Mika Kallio. Oltre a Terol, sull'asciutto non è riuscito a rendere come sul bagnato neppure Simone Corsi: il portacolori del Forward Racing è risultato ancora il migliore dei nostri, ma non è andato oltre al 12esimo posto con la sua Speed Up, precedendo di due posizioni il compagno di box Alex De Angelis. 16esimo tempo invece per Mattia Pasini, giusto davanti all'ex campione del mondo Toni Elias e a quello in carica della Moto3 Sandro Cortese.

Moto2 - Test Jerez - Day 2

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Pol Espargaro
Articolo di tipo Ultime notizie