Jerez, Day 1: Elias guida un sestetto di Kalex

Jerez, Day 1: Elias guida un sestetto di Kalex

Condizioni ottimali nella prima giornata dei test, ma per domani incombe il rischio pioggia

Si potrebbe quasi parlare di un gradito ritorno al termine della prima delle quattro giornate dei test collettivi della classe Moto2 sul tracciato di Jerez de la Frontera. A mettere tutti in fila è stato infatti l'ex campione del mondo Toni Elias, emerso a pochi giorni dal via del Mondiale dopo un inverno piuttosto difficile. Se il mese scorso la pioggia era stata la grande protagonista in Andalusia, oggi i piloti hanno trovato delle condizioni assolutamente ottimali, con sole e temperature primaverili che hanno portato addirittura a 35 gradi quella dell'asfalto. Tutti quanti quindi hanno cercato di sfruttare al meglio il tempo a disposizione, visto che per domani le previsioni minacciano nuovamente delle perturbazioni e che questo è il primo test con il motore Honda in specifica 2013. Come detto, ad ottenere la miglior prestazione è stato Elias, che con la sua moto del Team Blusens Avintia ha fermato il cronometro su un tempo di 1'43"365, aprendo un sestetto di Kalex che ha monopolizzato le prime posizioni. A tallonarlo a pochi millesimi c'è Esteve Rabat del Team Tuenti, che a sorpresa si è inserito davanti al compagno di squdra, il grande favorito per il Mondiale Pol Espargaro, che ha chiuso a poco meno di tre decimi. La top five poi si completa con il tandem del Team Italtrans formato dal giapponese Takaaki Nakagami e da Julian Simon, ma nel gruppettino delle Kalex di testa si è inserito pure l'ex pilota di MotoGp Mika Kallio, anche se il suo distacco dalla vetta comincia ad essere di oltre quattro decimi. La prima alternativa alle Kalex è rappresentata dal sammarinese Alex De Angelis, settimo ad oltre mezzo secondo con la sua Speed Up del Forward Racing, tallonato dalle due Suter dei due contendenti al titolo 2011 della 125 Gp, cioè Nico Terol e Johann Zarco. Chiude la top ten la Kalex di Xavier Simeon. Indietro purtroppo i ragazzi di casa nostra: Simone Corsi si è visto rifilare un secondo dai primi e non è andato oltre al 15esimo posto. E' andata anche peggio a Mattia Pasini, 21esimo subito dietro al campione del mondo in carica della Moto3 Sandro Cortese. Da segnalare anche la brutta caduta di Louis Rossi, che ha letteralmente distrutto la sua Tech 3, ma fortunatamente se l'è cavata senza particolari conseguenze.

Moto2 - Test Collettivi Jerez - Day 1

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Toni Elias
Articolo di tipo Ultime notizie