Terza pole stagionale per Alex Rins a Phillip Island

condividi
commenti
Terza pole stagionale per Alex Rins a Phillip Island
Di:
17 ott 2015, 07:57

Stupisce l'ottimo secondo tempo di Pons, mentre Lowes cade ma è terzo. Baldassarri in terza fila, Corsi in quarta

Alex Rins, Paginas Amarillas HP 40
Alex Rins, Paginas Amarillas HP 40
Axel Pons, AGR Team
Luis Salom, Paginas Amarillas HP 40 e Alex Rins, Paginas Amarillas HP 40
Axel Pons, AGR Team
Thomas Luthi, Derendinger Racing Interwetten
Johann Zarco, Ajo Motorsport
Alex Marquez, Estrella Galicia 0,0 Marc VDS

Alex Rins si è confermato il punto di riferimento della classe Moto2 per quanto riguarda il Gp d'Australia anche in qualifica. Il rookie del Team Pons ha infatti firmato la sua terza pole position stagionale sul tracciato di Phillip Island, arrivando anche molto vicino a ritoccare il best lap con il suo 1'32"523, lontano neanche un decimo da quello dello scorso anno dell'assente Tito Rabat, che ha alzato bandiera bianca dopo una caduta nella FP2 per evitare di aggravare l'infortunio già esistente al radio del braccio sinistro.

Se lo spagnolo era stato velocissimo nell'arco di tutto il weekend, la sorpresa è l'inserimento del suo connazionale Axel Pons al secondo posto in griglia. Girando a soli 214 millesimi dalla pole, il figlio d'arte è riuscito ad inserirsi di poco davanti alla Speed Up di Sam Lowes, che ha pagato a caro prezzo una brutta caduta alla curva 6 avvenuta nelle fasi conclusive della sessione.

Il britannico in ogni caso ha mantenuto la prima fila, con lo svizzero Thomas Luthi che non è riuscito a portare un attacco concreto alla sua terza posizione, fermandosi poco meno di un decimo più indietro. Invece si avvicina sempre di più alla vetta il vice-campione uscente Mika Kallio, ottimo quinto con la Speed Up del Team QMMF davanti al giapponese Takaaki Nakagami.

Solo settimo il campione del mondo Johann Zarco, che in questo weekend sta facendo decisamente fatica a tenere il passo dei migliori. Sembra attenderlo quindi una gara in salita, anche se il gap di mezzo secondo non è necessariamente troppo proibitivo. A dividere la terza fila con lui ci saranno poi Sandro Cortese ed il migliore degli italiani Lorenzo Baldassarri, bravo a ridurre a sei decimi il suo gap proprio sotto alla bandiera a scacchi.

Leggermente più indietro Simone Corsi, che dovrà accontentarsi di chiudere la quarta fila, schierando la sua Kalex del Forward Racing in 12esima posizione. Top 20 anche per il rientrante Franco Morbidelli: pur non essendo ancora al top dopo essersi fratturato una gamba nel mese di agosto, il portacolori del Team Italtrans si è piazzato 19esimo, subito alle spalle di Alex Marquez, pagando comunque solo 1"2 sulla pole.

Articolo successivo
Phillip Island, Libere 3: Rins si conferma in vetta

Articolo precedente

Phillip Island, Libere 3: Rins si conferma in vetta

Articolo successivo

Tito Rabat rinuncia anche alla Malesia e torna a casa

Tito Rabat rinuncia anche alla Malesia e torna a casa
Carica i commenti