Corsi: "Il mio obiettivo è stare nei primi tre"

Il pilota italiano sa che questa deve essere una grande stagione se vuole salire in MotoGp nel 2016

Corsi:

L'inverno è stato un vero e proprio calvario per Simone Corsi, che si è dovuto sottoporre ad un secondo intervento chirurgico per risolvere una volta per tutte l'infortunio all'ulna sinistra rimediato lo scorso agosto a Silverstone: una vite toccava un tendine e questo non ha lasciato scampo a Simone, che sentiva dolore una volta tornato in moto e quindi è dovuto tornare anche in sala operatoria.

Ora però il portacolori del Forward Racing si sente pronto a tornare in moto. Anzi, è davvero impaziente ed ha ambizioni importanti per la Moto2 2015: "Il nostro obiettivo è stare nei primi tre. Il Campionato sará quasi un monopolio Kalex: questo significa che, a paritá di moto, saranno i piloti a fare la differenza. I rivali saranno agguerriti e, soprattutto, in tanti: circa trenta sulla griglia di partenza!".

Più a lungo termine l'obiettivo sembra chiamarsi MotoGp: "Assolutamente. È quello il mio sogno e il mio obiettivo. Manca ancora un anno secondo quanto pianificato, mi giocheró tutto in questa stagione: se riusciró a far bene, allora l’anno prossimo passeró alla classe regina".

Ma sulla sua strada ci saranno ossi duri difficili da affrontare come il campione del mondo in carica Esteve Rabat: "Tito è il Campione del Mondo in carica, quindi sará l’uomo da battere del 2015. È un gran lavoratore, si allena tantissimo in moto anche ‘a casa’, al circuito di Almeria: questo sicuramente lo aiuta nel gestire le sue capacitá. Dovremo lavorare tantissimo quest’inverno, se vogliamo stargli davanti".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Simone Corsi
Articolo di tipo Ultime notizie