Scott Redding rimane in Moto2 nel 2013

Scott Redding rimane in Moto2 nel 2013

L'annuncio della sua conferma alla Marc VDS dovrebbe arrivare proprio a Sepang

L'ufficialità probabilmente arriverà solamente in Malesia, ma ormai è praticamente certo che Scott Redding rimarrà in classe Moto2 nella prossima stagione. Il pilota britannico, che aveva ben impressionato nei test effettuati in sella alla Ducati ufficiale e sperava di approdare in MotoGp nel 2013, ma alla fine i suoi piani non sono riusciti a concretizzarsi. Per almeno di un paio di mesi per lui si era parlato di un possibile ingresso nello junior team Ducati accanto ad Andrea Iannone, ma poi l'interessamento di Ben Spies per quella che avrebbe dovuto essere la sua Desmosedici ha fatto precipitare le sue quotazioni. A questo punto il suo manager Michael Bartholemy aveva provato a piazzarlo al Team Gresini, ma anche questa soluzione non è andata in porto, in quanto la squadra romagnola legata ad Honda ha preferito proseguire il rapporto con Alvaro Bautista, protagonista di una bella crescita nella parte conclusiva della stagione, con anche due piazzamenti a podio all'attivo. Dunque, a Bartholemy non è rimasta altra soluzione che quella di confermarlo all'interno della sua squadra in Moto2, ovvero la Marc VDS, nella quale continuerà a dividere il box con Mika Kallio proprio come nel 2012.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Scott Redding
Articolo di tipo Ultime notizie