Sachsenring, Libere 1: svetta Espargaro, a terra i big

Sachsenring, Libere 1: svetta Espargaro, a terra i big

Marquez, Luthi e Iannone cadono, fortunatamente tutti senza conseguenze

Tutti giù per terra, tranne uno. Potrebbe essere questo il riassunto della prima sessione di prove libere della classe Moto2 al Sachsenring, almeno per quanto riguarda i principali contendenti alla corona di campione del mondo. L'unico ad essere riuscito a rimanere in piedi per tutto il turno è stato Pol Espargaro, che ha approfittato di questa opportunità per mettere a referto anche il miglior tempo in 1'25"179. Del resto, il portacolori del Team Pons sarà anche particolarmente voglioso di mettersi alle spalle il brutto ritiro di Assen con una buona performance in Germania. Lo spagnolo però dovrà guardarsi le spalle da Marc Marquez che, nonostante una caduta rovinosa ma senza conseguenze, ha chiuso staccato di soli 48 millesimi. A terra poi ci sono finiti anche Andrea Iannone e Thomas Luthi, ma anche loro sembrano essersela cavata solo con uno spavento: l'italiano poi ha chiuso sesto, giusto davanti allo svizzero. Davanti a loro si sono inseriti anche Bradley Smith, Mika Kallio ed un ottimo Alex De Angelis, che da quando è salito sulla FTR sembra aver ritrovato il passo necessario a stare nelle primissime posizioni. Più staccati gli altri italiani, con il solo Simone Corsi che si è portato nella top ten con il decimo tempo. Claudio Corti è 14esimo, mentre Roberto Rolfo è 19esimo. Solo 32esimo il campione italiano Alessandro Andreozzi, che in questo weekend corre in sella alla seconda Speed Up del team Speed Master.

Moto2 - Sachsenring - Libere 1

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Pol Espargaro
Articolo di tipo Ultime notizie