Rabat trionfa in Malesia davanti ad Espargaro

Rabat trionfa in Malesia davanti ad Espargaro

Secondo posto prezioso per lo spagnolo, che torna a -9 da Redding. Gara di soli 12 giri per una maxicarambola

A distanza di due anni dalla morte di Marco Simoncelli, Sepang ha portato nuovamente attimi di panico dopo pochi minuti dal via della gara della Moto2. Una maxicarambola ha coinvolto parecchi piloti alla curva 14 nel corso del primo giro e le immagini hanno gelato il sangue a tutti gli appassionati, facendo temere il peggio per i ragazzi coinvolti. Dopo un contatto con Jordi Torres, Axel Pons è caduto e la sua moto è stata centrata da diversi colleghi che seguivano (di questo elenco fanno parte Fadli Immammuddin, Ezequiel Iturrioz, Zaqhwan Zaidi e Decha Kraisart). Miracolosamente, a dispetto di un incidente davvero cruento, tutti se la sono cavata senza particolari conseguenze e si parla solo di qualche fratturina. Dunque, dopo una lunga interruzione, la gara è ripartita regolarmente, anche se sulla durata di appena 12 giri. Ci si aspettava un grande duello tra Pol Espargaro e Scott Redding, invece a spuntarla è stato il terzo incomodo Esteve Rabat, che quindi ha provato a rilanciare la sua candidatura per la corsa al titolo, riportandosi a sua volta a soli 28 punti dal leader della classifica iridata. Resta il dubbio però che all'interno del Team Tuenti non abbiano fatto proprio la scelta migliore lasciando Rabat libero di andare a vincere davanti al compagno Pol Espargaro, visto che con 5 punti in più "Polyccio" avrebbe potuto ridurre ad appena 4 lunghezze il suo gap nei confronti di un Redding ancora al di sotto delle aspettative e solo settimo alla bandiera a scacchi. In questo modo invece il britannico della Marc VDS ha mantenuto 9 punti di margine. La bella doppietta dei piloti spagnolo ha comunque regalato alla Kalex il suo primo titolo iridato Costruttori, con la prima delle Suter che comunque ha conquistato un posto sul podio grazie allo svizzero Thomas Luthi, che si è reso autore di una prova molto concreta. Dietro di lui la top five si completa poi con Mika Kallio e Dominique Aegerter, con il francese Johann Zarco che ne è rimasto appena fuori, precedendo però il leader Redding. Il portacolori della Iodaracing si è anche reso protagonista di un contatto che ha eliminato dalla corsa il sammarinese Alex De Angelis. Non è andata tanto meglio agli altri ragazzi di casa nostra: Simone Corsi ha chiuso 11esimo, mentre Mattia Pasini è stato costretto al ritiro da un problema tecnico nel finale.

Moto2 - Sepang - Gara

Moto2 - Classifica campionato

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Tito Rabat
Articolo di tipo Ultime notizie