Moto2: Quartararo torna alla vittoria a Motegi, ma Bagnaia allunga nel Mondiale

condividi
commenti
Moto2: Quartararo torna alla vittoria a Motegi, ma Bagnaia allunga nel Mondiale
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
21 ott 2018, 04:20

Il francese della Speed Up tiene alle spalle proprio Pecco, che però vola a +35 su un Oliveira in ombra e solo quarto. Baldassarri celebra il suo 100esimo GP con il gradino più basso del podio.

Il GP del Giappone di classe Moto2 ha visto il ritorno alla vittoria di Fabio Quartararo, ma anche se ormai il francese è fuori dai giochi, quella di Motegi rischia di essere una gara davvero importante nella corsa al titolo iridato, con Pecco Bagnaia che ha portato a ben 35 punti il suo vantaggio nei confronti di Miguel Oliveira.

Il francese della Speed Up aveva dimostrato di avere un ottimo ritmo nel corso di tutto il weekend e in gara ha tenuto un passo davvero impressionante. Nei primi giri ha lasciato che fosse Bagnaia a comandare il gruppo, ma poi si è portato in testa ed ha cambiato marcia, anche se il torinese dello Sky Racing Team VR46 è sempre rimasto incollato ai suoi scarichi.

Nel finale poi Quartararo è stato bravissimo a rispondere ogni volta che Pecco ha provato a farsi sotto, soprattutto quando a quattro giri dal termine il leader iridato ha tentato un incrocio di traiettorie tra la curva 7 e la curva 8. 

Leggi anche:

Una volta fallito quel tentativo però anche Bagnaia ha dato la sensazione di non voler fare pazzie per andare a prendersi a tutti i costi la vittoria, anche perché sapeva che comunque il secondo posto aveva un peso importante in ottica Mondiale. Per questo anche all'ultimo giro non ha mai portato un attacco vero e proprio, permettendo a Quartararo di andare a centrare il bis del bel successo di Barcellona.   

La centesima gara iridata in carriera invece ha portato bene anche a Lorenzo Baldassarri, che ha disputato una gara piuttosto solitaria, chiudendo però terzo, con il quinto podio stagionale, il secondo consecutivo con quello di Buriram. E anche questo è stato un po' un regalo al coinquilino Bagnaia, perché così ha tenuto lontano dal podio Oliveira, che si è dovuto accontentare del quarto posto.

Anzi, il portoghese della KTM è addirittura riuscito a limitare i danni con questo piazzamento, perché fino a pochi giri dal termine era addirittura quinto, alle spalle di Xavi Vierge. Nel finale poi è stato bravo a rintuzzare tutti i tentativi d'attacco di Alex Marquez, quinto con la Kalex della Marc VDS nonostante abbia corso con una piccola frattura ad una scapola.

Leggi anche:

Con il passare dei giri invece è calato Vierge, che nelle tornate conclusive si è arreso anche al ritorno di Brad Binder e a quello di Augusto Fernandez, chiudendo solamente ottavo, davanti ad un Iker Lecuona dal quale forse ci si aspettava un qualcosina in più dopo la bellissima prima fila conquistata ieri.

La top 10 si completa con Luca Marini, che in Giappone non è riuscito a confermare la bellissima rimonta della Thailandia con la seconda Kalex dello Sky Racing Team VR46. Un punticino poi se lo porta a casa anche Mattia Pasini con il 15esimo posto, anche se il suo non è stato esattamente un weekend positivo. Poco più indietro, in 17esima piazza, c'è poi il compagno di squadra Andrea Locatelli.

Al traguardo anche Stefano Manzi, che però si è dovuto accontentare del 25esimo posto con la Suter del Forward Racing, mentre è stata una domenica da dimenticare per i colori del Tasca Racing, con Simone Corsi e Federico Fuligni entrambi costretti al ritiro da due scivolate.

Cla   # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   20 France Fabio Quartararo Speed Up 22 -         25
2   42 Italy Francesco Bagnaia Kalex 22 0.445 0.445 0.445     20
3   7 Italy Lorenzo Baldassarri Kalex 22 6.672 6.672 6.227     16
4   44 Portugal Miguel Oliveira KTM 22 11.998 11.998 5.326     13
5   73 Spain Alex Marquez Kalex 22 12.528 12.528 0.530     11
6   41 South Africa Brad Binder KTM 22 12.793 12.793 0.265     10
7   40 Spain Augusto Fernandez Kalex 22 13.146 13.146 0.353     9
8   97 Spain Xavi Vierge Kalex 22 14.097 14.097 0.951     8
9   27 Spain Iker Lecuona KTM 22 14.256 14.256 0.159     7
10   10 Italy Luca Marini Kalex 22 16.049 16.049 1.793     6
11   23 Germany Marcel Schrötter Kalex 22 18.001 18.001 1.952     5
12   36 Spain Joan Mir Kalex 22 19.666 19.666 1.665     4
13   45 Japan Tetsuta Nagashima Kalex 22 20.256 20.256 0.590     3
14   77 Switzerland Dominique Aegerter KTM 22 20.723 20.723 0.467     2
15   54 Italy Mattia Pasini Kalex 22 23.536 23.536 2.813     1
16   87 Australia Remy Gardner Tech 3 22 24.913 24.913 1.377      
17   5 Italy Andrea Locatelli Kalex 22 25.067 25.067 0.154      
18   22 United Kingdom Sam Lowes KTM 22 26.733 26.733 1.666      
19   16 United States Joe Roberts NTS 22 34.332 34.332 7.599      
20   4 South Africa Steven Odendaal NTS 22 34.519 34.519 0.187      
21   2 Switzerland Jesko Raffin Kalex 22 34.748 34.748 0.229      
22   66 Finland Niki Tuuli Kalex 22 37.903 37.903 3.155      
23   89 Malaysia Khairul Pawi Kalex 22 38.366 38.366 0.463      
24   57 Spain Edgar Pons Speed Up 22 43.015 43.015 4.649      
25   62 Italy Stefano Manzi Suter 22 47.112 47.112 4.097      
26   95 France Jules Danilo Kalex 22 56.945 56.945 9.833      
27   32 Spain Isaac Viñales Suter 22 1'00.104 1'00.104 3.159      
28   18 Andorra Xavi Cardelus Kalex 22 1'07.510 1'07.510 7.406      
  dnf 64 Netherlands Bo Bendsneyder Tech 3 21         Retirement  
  dnf 9 Spain Jorge Navarro Kalex 13         Retirement  
  dnf 21 Italy Federico Fuligni Kalex 9         Retirement  
  dnf 24 Italy Simone Corsi Kalex 3         Retirement  
Articolo successivo
Moto2, Motegi: sesta pole stagionale per Bagnaia, Oliveira solo nono

Articolo precedente

Moto2, Motegi: sesta pole stagionale per Bagnaia, Oliveira solo nono

Articolo successivo

Mondiale Moto2 2018: Bagnaia stacca ancora Oliveira, ora è a +35

Mondiale Moto2 2018: Bagnaia stacca ancora Oliveira, ora è a +35
Carica i commenti