Moto2, Qatar: Lowes domina, Di Giannantonio sul podio!

Il britannico della Marc VDS prende il comando al terzo giro e si invola verso il successo. Dietro lui Gardner rimonta, ma poi non può tenere il suo ritmo. Di Giannantonio piega Bezzecchi all'ultimo giro per 13 millesimi e dedica il podio a Fausto Gresini. Bravo anche il rookie Fernandez, quinto.

Moto2, Qatar: Lowes domina, Di Giannantonio sul podio!

Tutti si aspettavano un grande duello tra Sam Lowes e Marco Bezzecchi nel Gran Premio del Qatar di Moto2, ma praticamente l'italiano è riuscito ad infastidire il rivale solo per i primi due giri. Il portacolori dello Sky Racing Team VR46 è scattato molto bene dalla pole position, ma è stato chiaro praticamente subito che il britannico della Marc VDS avesse qualcosa in più rispetto a tutti gli altri oggi a Losail.

Al terzo giro, infatti, ha trovato il varco per infilare "Bez", prendendo una leadership che non ha più mollato fino alla bandiera a scacchi, involandosi verso la sua settima vittoria nella classe di mezzo, che gli permette di iniziare alla grande il Mondiale 2021, nel quale ha tutte le intenzioni di lottare per il titolo.

Se la vittoria non è mai stata particolarmente in dubbio, alle sue spalle invece la lotta è stata serrata. Il primo a provare ad inseguire Lowes è stato il rookie Raul Fernandez, bravo a sua volta a sopravanzare Bezzecchi, ma lo spagnolo forse ha chiesto troppo alle gomme della sua Kalex della Red Bull KTM Ajo e quindi alla distanza è venuto fuori il suo compagno di squadra Remy Gardner.

Il figlio d'arte australiano ha pagato a caro prezzo una brutta partenza, che gli era costata alcune posizioni. La rimonta che lo ha riportato in seconda piazza è stata perentoria, ma quando è riuscito a conquistarla ormai Lowes aveva aperto una forbice troppo grande: per qualche giro ha provato a mettere pressione a Sam, ma poi ha pensato al campionato e si è quindi accontentato della piazza d'onore.

Merita di essere sottolineata però anche la grande prova di Fabio Di Giannantonio, che al debutto sulla Kalex del Gresini Racing è riuscito a dedicare il gradino più basso del podio a patron Fausto, che oggi non c'è più. Un podio che per questo team mancava addirittura dalla gara di Aragon del 2016, vinta proprio da Lowes.

Il pilota romano ha commesso qualche sbavatura nei primi giri, ma poi fatto la differenza nella seconda parte della corsa, andando ad infilare Fernandez a tre giri dal termine, come aveva fatto Bezzecchi davanti a lui, e mettendosi alla ruota del connazionale. All'ultima tornata poi ha sfoderato un sorpasso clamoroso a Bezzecchi alla curva 10. Il pilota dello Sky Racing Team VR46 ha provato quindi la replica in volata, ma si è inchinato per appena 13 millesimi, dovendosi accontentare della "medaglia di legno" al termine di una gara forse al di sotto delle aspettative.

E' stata da applausi comunque anche la corsa di Fernandez, quinto davanti al più esperto Joe Roberts e a Jake Dixon, che alla distanza ha pagato il non aver ancora recuperato al 100% dall'infortunio al polso, dopo essere stato anche quarto all'inizio (era stato anche penalizzato di tre posizioni in griglia per un'incomprensione con Xavi Vierge ieri in qualifica). La top 10 si completa poi con Marcel Schrotter, Bo Bendsneyder e Jorge Navarro, primo tra i piloti in sella alle Boscoscuro.

Positivo però anche il debutto di Celestino Vietti, 12esimo con la seconda Kalex dello Sky Racing Team VR46. Peccato invece per l'altro esordiente Tony Arbolino, che ha mancato la zona punti per un soffio, chiudendo 16esimo. Poco più indietro c'è il terzetto con Lorenzo Dalla Porta, Stefano Manzi e Yari Montella nelle posizioni tra la 18esima e la 20esima, con Nicolò Bulega che invece si è piazzato 22esimo.

Da dimenticare la domenica della MV Agusta: Lorenzo Baldassarri è caduto alla curva 4 mentre comunque stava correndo nelle retrovie. Simone Corsi invece non ha preso neppure il via a causa di una frattura al polso rimediata ieri. Unfit anche Barry Baltus, che si era fratturato il braccio sinistro in FP3 e sarà operato nei prossimi giorni.

Nonostante una piccola frattura all'omero destro, ha provato a prendere il via invece Marcos Ramirez. Il pilota dell'American Racing però è rientrato alla conclusione della prima tornata. Evidentemente, il dolore era troppo.

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari Punti
1 United Kingdom Sam Lowes
Kalex Moto2 20 25
2 Australia Remy Gardner
Kalex Moto2 20 2.260 20
3 Italy Fabio Di Giannantonio
Kalex Moto2 20 5.228 16
4 Italy Marco Bezzecchi
Kalex Moto2 20 5.241 13
5 Spain Raul Fernandez
Kalex Moto2 20 6.145 11
6 United States Joe Roberts
Kalex Moto2 20 6.786 10
7 United Kingdom Jake Dixon
Kalex Moto2 20 8.721 9
8 Germany Marcel Schrötter
Kalex Moto2 20 10.911 8
9 Netherlands Bo Bendsneyder
Kalex Moto2 20 12.493 7
10 Spain Jorge Navarro
Boscoscuro B-21 20 16.800 6
11 United States Cameron Beaubier
Kalex Moto2 20 17.147 5
12 Italy Celestino Vietti Ramus
Kalex Moto2 20 17.289 4
13 Spain Aron Canet
Boscoscuro B-21 20 17.527 3
14 Spain Augusto Fernandez
Kalex Moto2 20 17.540 2
15 Switzerland Thomas Lüthi
Kalex Moto2 20 17.816 1
16 Italy Tony Arbolino
Kalex Moto2 20 18.211
17 Japan Ai Ogura
Kalex Moto2 20 19.143
18 Italy Lorenzo Dalla Porta
Kalex Moto2 20 19.220
19 Italy Stefano Manzi
Kalex Moto2 20 25.806
20 Italy Yari Montella
Boscoscuro B-21 20 30.664
21 Spain Albert Arenas Ovejero
Boscoscuro B-21 20 30.708
22 Italy Nicolò Bulega
Kalex Moto2 20 32.764
Thailand Somkiat Chantra
Kalex Moto2 19
Spain Xavi Vierge
Kalex Moto2 14
Spain Hector Garzo
Kalex Moto2 9
Malaysia Hafizh Syahrin Abdullah
NTS NH7 9
Italy Lorenzo Baldassarri
MV Agusta F2 6
Spain Marcos Ramírez
Kalex Moto2 0
condividi
commenti
Moto2: Lowes in pole in Qatar, Bezzecchi quarto
Articolo precedente

Moto2: Lowes in pole in Qatar, Bezzecchi quarto

Articolo successivo

MV Agusta: Marcon sostituirà l'infortunato Corsi al GP di Doha

MV Agusta: Marcon sostituirà l'infortunato Corsi al GP di Doha
Carica i commenti