Primo approccio positivo per Zarco e Granado

Primo approccio positivo per Zarco e Granado

I due piloti del team JiR proseguono il loro apprendistato nei test di Valencia

Conclusi i tre giorni di test IRTA sul circuito di Valencia, nei quali i portacolori del team JiR hanno registrato tempi sul giro che sono di buon auspicio per il proseguo della preparazione invernale, anche se va ricordato che si tratta di rilevazioni cronometriche non ufficiali. Il francese Johann Zarco ha trovato una buona costanza di rendimento sulla sua MotoBI, mentre il giovane brasiliano Granado ha migliorato le proprie prestazioni giro dopo giro, lasciando una buona impressione finale. Gianluca Montiron: "È stata una tre giorni di test intensa, le basse temperature hanno influito sulle prestazioni innescando anche qualche caduta. In termini prestazionali il livello di sviluppo dei motocicli non è ancora equiparabile, dato che si è girato tutti con motori propri molto esasperati, come si è visto anche dalle diverse rotture meccaniche occorse in questi giorni. Per quanto ci riguarda non abbiamo adottato soluzione tecniche estreme ma ci siamo limitati ad utilizzare materiale standard, per noi l'importante è fare chilometri ed essere pronti per il via iridato. Questa era la prima uscita con i nuovi materiali e andremo a Jerez per il secondo test Irta la settimana ventura (16-17-18 febbraio) per testare e scegliere i nuovi particolari della ciclistica. Dopodiché è previsto a fine mese un test privato per dar modo ad entrambi i piloti di macinare ulteriori chilometri in configurazione gara e prepararsi per l'ultimo test Irta di Jerez (19-20-21 marzo). Qui a Valencia i piloti hanno provato la nuova moto ed il materiale Ohlins 2012, abbiamo impiegato il tempo per trovare la corretta posizione in sella e per capire i dati della telemetria, utile per dar modo Johann ed Eric di apprendere il diverso stile di guida rispetto alla 125, categoria di loro provenienza". Johann Zarco: "In questi tre giorni di test ho cercato di trovare la posizione corretta sulla moto e ora mi sento più a mio agio anche se questo non ha avuto effetti troppo evidenti sul mio miglior tempo sul giro. Sto pensando a come essere più veloce a Jerez e il mio obiettivo è quello di acquisire i segreti della nuova categoria per essere nel gruppo di testa alla prima gara. Mi sto allenando molto per capire il 4 tempi e come gestire il peso del 600, io mi sto preparando sperando di trovare con i meccanici un buon setting della moto per avere un buon tempo in prova senza prendere troppi rischi". Eric Granado: "I tre giorni di test sono andati bene, oggi ho girato abbastanza ed ho iniziato ad aver un buon feeling con la moto, potendo cosi cominciare a fare le prime regolazioni. Nelle due giornate precedenti sono caduto due volte: una a causa della rottura del motore di un concorrente che mi precedeva e ieri a causa probabilmente della gomma non ancora in temperatura. Oggi credo di avere compiuto il primo step di avvicinamento alla nuova categoria e con il prossimo test spero di poter apprendere dagli altri piloti i segreti di come guidare una moto quattro tempi".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Johann Zarco
Articolo di tipo Ultime notizie