Vinales fa tris in Australia e rovina la festa a Rabat

Vinales fa tris in Australia e rovina la festa a Rabat

"Tito" chiude terzo dietro a Luthi e Kallio resta in corsa per il titolo, anche se con ben 41 punti di ritardo

Esteve Rabat si è avvicinato ancora di più al suo primo titolo Mondiale, ma dovrà aspettare almeno la settimana prossima per festeggiarlo. A rovinare il primo match point iridato del portacolori della Marc VDS ci ha pensato infatti Maverick Vinales, che al termine di 25 giri di gara davvero roventi ha firmato la sua terza affermazione stagionale in Moto2, deciso a lasciare ancora il segno nella classe di mezzo prima del salto in MotoGp con i colori della Suzuki.

Lo spagnolo del Team Pons è stato bravissimo ad approfittare del duello tesissimo tra il leader del Mondiale ed il suo compagno di squadra Mika Kallio, che più volte si sono indotti anche all'errore reciprocamente. Resistendo proprio ad un tentativo di attacco di Rabat a cinque giri dal termine si è involato verso una vittoria meritatissima, precedendo sotto alla bandiera a scacchi un Thomas Luthi che solo nel finale di stagione ha trovato uno stato di forma tale da battagliare costantemente con i migliori.

Alla fine quindi i due contendenti al titolo si sono tirati la volata per il gradino più basso del podio, con Tito ad avere la meglio sul finlandese e a portare il suo vantaggio in classica a 41 punti. Questo vuol dire che Sepang potrà anche permettersi di perdere fino a 16 punti nei confronti di Kallio e ritrovarsi comunque aritmeticamente con la corona di campione in testa.

Dietro di loro ha disputato probabilmente la sua miglior gara da quando è approdato in Moto2 Sam Lowes: il campione uscente della Supersport è stato per tutta la corsa nel gruppetto di testa ed alla fine ha chiuso a 3"2, con un margine di ben otto secondi sul tandem composto da Sandro Cortese e Marcel Schrotter. Molto bella poi la battaglia nel trenino successivo, che si è presentato sul traguardo con ben otto piloti racchiusi nello spazio di circa un secondo.

A capitanarlo è stato Dominique Aegerter, mentre gli italiani Franco Morbidelli e Lorenzo Baldassarri si sono dovuti accontentare delle posizioni di rincalzo di questo gruppetto, raccogliendo comunque qualche punto con il 13esimo ed il 14esimo posto. Un risultato che comunque ha permesso a "Morbidinho" di confermarsi ancora una volta il migliore della truppa azzurra, anche perché la corsa di Mattia Pasini è finita a 7 giri dal termine. Ritirato anche Johann Zarco, che prendeva il via dalla prima fila.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Thomas Lüthi , Maverick Viñales , Tito Rabat
Articolo di tipo Ultime notizie