Phillip Island, Libere 2: Rabat si conferma al top

Phillip Island, Libere 2: Rabat si conferma al top

Dietro di lui si scambiano le posizioni Redding ed Espargaro, con il britannico che si avvicina

I primi tre della classifica iridata della Moto2 hanno ribadito ancora una volta che c'è un motivo se sono stati loro i grandi mattatori della stagione 2013. Su una pista selettiva come quella di Phillip Island hanno infatti monopolizzato le prime tre posizioni in entrambe le prime due sessioni di prove libere, con lo spagnolo Esteve Rabat a dettare il ritmo. Primo nelle Libere 1, lo spagnolo del Team Tuenti ha tenuto la sua Kalex in cima alla lista dei tempi anche nel pomeriggio, fermandosi ad 1'33"254 e distanziando di soli 19 millesimi il leader della classifica iridata Scott Redding, dal quale è staccato di 28 punti. Il britannico e Pol Espargaro si sono quindi scambiati le posizioni rispetto al turno mattutino, con il portacolori della Marc VDS che è saltato davanti allo spagnolo per poco meno di due decimi. Nelle primissime posizioni comunque la classifica sembra quasi la fotocopia di quella delle Libere 1, con la Suter di Jordi Torres ad occupare la quarta piazza ed il campione della Moto3 Sandro Cortese in sesta. Il miglioramento più significativo, dunque, è stato quello di Dominique Aegerter, che è risalito fino alla quinta posizione, facendo scivolare in settima la Speed Up del sammarinese Alex De Angelis. Delude un po' il giapponese Takaaki Nakagami, che no è riuscito a fare meglio del decimo tempo, alle spalle anche di Johann Zarco e Xavier Simeon, mentre per trovare Mattia Pasini e Simone Corsi bisogna scorrere la classifica fino al 12esimo e al 13esimo posto.

Moto2 - Phillip Island - Libere 2

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Tito Rabat
Articolo di tipo Ultime notizie