Phillip Island, Libere 1: Espargaro detta il ritmo

Phillip Island, Libere 1: Espargaro detta il ritmo

Lo spagnolo stacca di 0"5 Redding, mentre Marquez rimane ai box con problemi tecnici

Sembrerebbe tutto nella norma a guardare la classifica del primo turno di prove libere della classe Moto2 a Phillip Island, visto che davanti a tutti c'è Pol Espargaro, che ormai ci ha abituati a vestire i panni della "lepre" fin dai primissimi giri della classe di mezzo del Motomondiale. La notizia più importante però è che il weekend è iniziato davvero malissimo per Marc Marquez, arrivato in Australia con un match point importantissimo, avendo un vantaggio di ben 48 punti su "Polyccio" quando i punti in palio sono 50. La Suter dello spagnolo ha accusato degli importanti problemi tecnici, rimanendo a lungo ferma all'interno del box e consentendogli di effettuare solamente tre in & out, senza marcare neppure un tempo. E' il caso quindi di tornare a parlare di Espargaro, che ha girato in 1'34"795, distanziando di oltre mezzo secondo il diretto inseguitore Scott Redding. Il britannico invece deve guardarsi le spalle, perchè distanziato di pochi millesimi c'è lo svizzero Thomas Luthi, tornato finalmente veloce dopo diverse gare di appannamento. Dietro di lui la top five si completa con Mika Kallio e Mike Di Meglio, che completano anche la schiera dei piloti rimasti al di sotto del secondo di distacco. Sopra a questa soglia sorprende vedere Anthony West in sesta posizione sull'asciutto: l'aria di casa sembra fare bene all'australiano, fresco del podio di Sepang. Solo settimo il migliore dei piloti italiani, che è Andrea Iannone. Il futuro pilota della Ducati in MotoGp paga 1" e precede di poco Simone Corsi, con il sammarinese Alex De Angelis decimo dopo la vittoria della Malesia.

Moto2 - Phillip Island - Libere 1

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Pol Espargaro
Articolo di tipo Ultime notizie