Dimezzata la distanza di gara: le gomme non reggono

Dimezzata la distanza di gara: le gomme non reggono

Per questioni di sicurezza la corsa di Phillip Island è stata accorciata da 25 ad appena 13 giri

I problemi di usura delle gomme, dovuti al nuovo manto d'asfalto realizzato quest'anno, non sono limitati solamente alla classe MotoGp a Phillip Island e così la Direzione Gara è stata costretta a prendere una decisione che potremmo definire radicale per quanto riguarda la classe Moto2. Accogliendo una richiesta arrivata arrivata dalla Dunlop, ovvero dal fornitore unico di pneumatici della classe di mezzo, ed ha di fatto dimezzato la distanza della gara di domani: inizialmente i giri previsti erano 25, ma la gara sarà solamente di 13. In ogni caso comunque assegnerà punteggio pieno per la classifica iridata. Del resto, dato che questo provvedimento è stato invocato direttamente dalla Dunlop per favorire la sicurezza, non sarebbe stato giusto che i piloti ci dovessero rimettere, specialmente dopo una trasferta tanto lunga come quella in Australia.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Articolo di tipo Ultime notizie