Nico Terol senza avversari a Motorland Aragon

Nico Terol senza avversari a Motorland Aragon

Piazza d'onore per Rabat, mentre Espargaro e Redding regalano spettacolo lottando per il terzo posto

La gara di Motorland Aragon del Mondiale Moto2 ha avuto il suo assoluto dominatore in Nico Terol. Lo spagnolo del Team Aspar, ormai tagliato fuori dalla corsa al titolo a causa di una stagione caratterizzata da risultati decisamente altalenanti, ha capitalizzato la pole position firmata ieri al via e si è subito portato al comando. Da quel momento non c'è stato più nulla da fare per la concorrenza, perchè l'ex iridato della 125 Gp ha rifilato oltre 2" a tutto il gruppo nello spazio di appena pochi giri. Solamente nel finale, quando forse Terol ha iniziato ad amministrare il suo vantaggio, Esteve Rabat ha provato a rifarsi sotto, ma ormai il connazionale era troppo lanciato verso la vittoria e quindi il pilota del Team Tuenti si è dovuto accontentare della piazza d'onore. A regalare spettacolo ci hanno pensato però i due contendenti al titolo Pol Espargaro e Scott Redding, che nelle ultime quattro tornate hanno lottato con il coltello tra i denti, con tanto di una carenata a tre giri dalla fine. A spuntarla è stato lo spagnolo, che quindi ha ridotto a 20 punti il suo distacco dal britannico, che comunque può baciarsi i gomiti per questo quarto posto se si pensa a come era andato il resto del weekend. La top five si completa poi con Mika Kallio, anche lui autore di una bella risalita in gara, che gli ha consentito di chiudere davanti a Jordi Torres e Johann Zarco. L'unico italiano al traguardo è Mattia Pasini, nono alle spalle di Julian Simon, mentre non è andata altrettanto bene ai suoi compagni di squadra. Ad avere la peggio è stato il sammarinese Alex De Angelis, che all'ultimo giro è caduto dopo un contatto con Sandro Cortese, venendo investito da Dominique Aegerter. L'ex pilota di MotoGp è cosciente, ma ha preso una brutta botta ad una gamba e si teme che possa esserci una frattura. Out nelle prime fasi invece Simone Corsi. Non è andatra bene neppure a Takaaki Nakagami, autore di un drittone dopo appena pochi passaggi, che lo ha costretto a ripartire dalla parti basse del gruppo, risalendo però fino all'11esima posizione, proprio alle spalle di Cortese. Da segnalare, infine, il rischio corso da Xavier Simeon, evitato di un soffio dalla moto di Steven Odendaal dopo una doppia caduta avvenuta dopo poche curve.

Moto2 - Motorland Aragon - Gara

Moto2 - Classifica campionato

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Nicolas Terol
Articolo di tipo Ultime notizie