Libere incoraggianti per il rientrante Mattia Pasini

condividi
commenti
Libere incoraggianti per il rientrante Mattia Pasini
Redazione
Di: Redazione
29 mag 2015, 18:56

Il romagnolo torna a correre in Moto2 grazie a una Wild Card con il team Gresini. Buone le prime libere

Al suo rientro nel Mondiale Moto2 in veste di Wild Card, Mattia Pasini ha iniziato in maniera incoraggiante il weekend del Gran Premio d’Italia, oggi sul circuito del Mugello. In sella alla Kalex del Team Gresini Moto2 il pilota romagnolo han dapprima ottenuto un buon sedicesimo tempo nel turno di prove libere del mattino, dopodiché ha continuato a migliorarsi nel pomeriggio chiudendo la classifica combinata in 22. posizione col crono di 1’54”039. Domani Pasini assieme alla squadra si concentrerà maggiormente sul set-up, alla ricerca di un maggior grip al posteriore.

Mattia Pasini: “Sono contento di come si è svolta questa primo giornata, a prescindere dalla posizione finale che non era certo il mio obiettivo per oggi, sapendo di rientrare dopo un periodo di stop. Ho preferito cercare di riprendere con calma il giusto feeling e tornare a vivere le situazioni di un weekend di gara, l’adattarsi alle condizioni della pista che cambiano, i setting, eccetera. Stiamo lavorando bene, siamo soltanto al venerdì e il tempo passato oggi in pista ci è servito per togliere un po’ di ruggine: domani ci concentreremo per preparare al meglio la gara. Non siamo lontani, comunque: l’anteriore va già bene, mentre dovremo lavorare ancora un po’ sul posteriore perché soprattutto al massimo angolo di piega non abbiamo molta aderenza e questo ci complica un po’ la seconda parte della curva”.

Fausto Gresini: “Sono soddisfatto: Pasini oggi ha lavorato bene con la sua squadra, migliorandosi gradualmente senza commettere errori. In questa prima giornata l’obiettivo principale era riacquistare gli automatismi e togliere un po’ di ruggine e credo che Mattia ci sia riuscito bene. Sono fiducioso che domani possa compiere un ulteriore passo in avanti e avvicinarsi agli altri piloti, che tutto sommato non sono affatto lontani”.

Prossimo articolo Moto2
Ecco la nuova livrea tricolore di Corsi e Baldassarri

Previous article

Ecco la nuova livrea tricolore di Corsi e Baldassarri

Next article

Mugello, Libere 2: Rabat di un soffio su Zarco

Mugello, Libere 2: Rabat di un soffio su Zarco

Su questo articolo

Serie Moto2
Piloti Mattia Pasini
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie