Mugello, Libere 3: Tito Rabat a passo da record

Mugello, Libere 3: Tito Rabat a passo da record

Il campione del mondo è velocissimo, ma Lowes e Zarco sono nella sua scia. Più staccati gli altri

Tito Rabat si è confermato il più veloce anche nella terza ed ultima sessione di prove libere del Gp d'Italia classe Moto2, al Mugello. Proprio negli istanti conclusivi del turno, il campione del mondo in carica, ancora a caccia della prima vittoria stagionale, è stato il primo ad infrangere il muro dell'1'52" con il suo 1'51"820.

Un tempo con cui ha messo 194 millesimi tra la sua Kalex della Marc VDS e la Speed Up di Sam Lowes. I big comunque sembrano essere tutti in palla, visto che in terza posizione, 20 millesimi più indietro, c'è il leader della classifica iridata Johann Zarco.

Alle spalle del francese della Ajo Motorsport però la forbice si apre abbastanza, perché con il quarto tempo Thomas Luthi si ritrova distanziato di ben sette decimi da Rabat. Contrariamente al solito, questa volta sono infatti solo sette i piloti racchiusi nello spazio di meno di un secondo.

In questo gruppetto ci sono anche Luis Salom, Simone Corsi, che è l'unico degli italiani nelle posizioni di vertice con la sua Kalex tricolore, ed un sorprendente Axel Pons. Rispetto a ieri ha fatto un bel passo avanti Alex Rins, risalito fino all'ottavo posto, ma staccato appunto di oltre un secondo dalla vetta. Dietro di lui completano la top ten Xavier Simeon e Jonas Folger.

Purtroppo rimane lontano dalle posizioni che contano Franco Morbidelli, che si è dovuto accontentare del 13esimo tempo con la Kalex del Team Italtrans, mentre Lorenzo Baldassari è addirittura 21. Ancora più in difficoltà il rientrante Mattia Pasini, 25esimo ad oltre 2" dal battistrada.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Johann Zarco , Tito Rabat , Sam Lowes
Articolo di tipo Ultime notizie