Mugello, Libere 3: Espargaro di un soffio su Rabat

Mugello, Libere 3: Espargaro di un soffio su Rabat

Bruttissima caduta per Redding alla Biondetti, ma Scott se la cava senza un graffio

Dopo aver faticato tantissimo praticamente per tutto l'arco del weekend fino ad ora, proprio negli istanti conclusivi della terza sessione di prove libere della Moto2 al Mugello, Pol Espargaro sembra aver trovato il bandolo della matassa per quanto riguarda la messa a punto della sua Kalex e si è portato davanti a tutti con un ottimo 1'53"390. Il portacolori del Team Tuenti ha preceduto di un soffio il compagno di squadra Esteve Rabat, ma è vicinissimo a loro pure il giapponese Takaaki Nakagami, anche se va detto che quest'ultimo ha potuto sfruttare una scia sul lungo rettilineo del tracciato toscano nel suo giro migliore. In quarta posizione c'è poi Nico Terol, che quindi è il primo tra i piloti in sella alle Suter, precedendo lo svizzero Thomas Luthi ed un sorprendente Marcel Schrotter, mai tanto in alto da quando ha effettuato il salto nella classe di mezzo. Dopo l'ottimo secondo tempo di ieri, stamani Simone Corsi si è dovuto invece accontentare del settimo tempo con la sua Speed Up, risultando comunque il migliore dei nostri, visto che Alex De Angelis è nono, alle spalle anche di Johann Zarco, e Mattia Pasini è precipitato addirittura al 19esimo posto dopo essersi reso protagonista di una scivolata. Un po' sotto tono anche Xavier Simeon, autore dell'11esimo posto, alle spalle di Jordi Torres e davanti ad un Sandro Cortese finalmente veloce dopo le difficoltà delle prime uscite. Decisamente indietro anche Scott Redding, vittima di una caduta molto cruenta, ma fortunatamente senza conseguenze (per lui, la sua moto è distrutta) alla Biondetti.

Moto2 - Mugello - Libere 3

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Pol Espargaro
Articolo di tipo Ultime notizie