Mugello, Libere 1: Rabat all'ultimo secondo

Mugello, Libere 1: Rabat all'ultimo secondo

Il leader del Mondiale beffa Cortese per soli 6 millesimi. De Angelis e Pasini sono quinto e sesto

Nemmeno le leggera pioggerella caduta nei minuti conclusivi della sessione ha fermato la progressione di Esteve Rabat nel turno di apertura del Gp d'Italia di classe Moto2 al Mugello. Il leader del Mondiale, che ha mostrato fin da subito un passo impressionante, proprio all'ultimo giro ha piazzato la sua zampata in 1'52"860, ma la concorrenza è davvero agguerrita. Basta pensare che il suo diretto inseguitore Sandro Cortese si è arreso per appena sei millesimi. Terzo tempo poi per lo svizzero Thomas Luthi, che fino a pochi istanti dalla conclusione aveva dettato il ritmo con il suo 1'53"121 e nel finale è stato avvicinato molto dal poleman di Le Mans, Jonas Folger, ma anche dal sammarinese Alex De Angelis. Dopo essere stato al comando molto a lungo, Mattia Pasini si è dovuto accontentare del sesto tempo. Va detto però che il portacolori del Forward Racing non ha montato una gomma nuova al posteriore nel finale, quindi la sua è una prestazione molto interessante. Ma questo non deve stupire: il suo duello su questa pista con Marco Simoncelli in 250 è ancora impresso a fuoco nella memoria di tutti gli appassionati. Settimo tempo poi per il vice-campione della Moto3 Luis Salom, mentre è partito un po' in sordina il weekend di Simone Corsi, che sicuramente nel Gp di casa ci terrà particolarmente a ripetere la grande prova di Le Mans. A deludere però è soprattutto il vincitore delle ultime due gare Mika Kallio, che si è dovuto accontentare dell'11esimo posto. Anche lui però non ha montato la gomma nuova. Per quanto riguarda gli altri italiani, Franco Morbidelli si era arrampicato fino alla 15esima piazza sfruttando la scia di Pasini, ma poi ha chiuso 20esimo. Più indietro di quattro posizioni troviamo Lorenzo Baldassarri, ancora convalescente dall'infortunio al piede rimediato in Francia.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Tito Rabat
Articolo di tipo Ultime notizie