Motegi, Libere 1: Rabat sorprende tutti quanti

Motegi, Libere 1: Rabat sorprende tutti quanti

Bella prova per lo spagnolo davanti ad Espargaro e Marquez. Corti è settimo, Iannone solo 20esimo

C'è un nome a sorpresa in cima alla classifica della prima sessione di prove libere della classe Moto2 a Motegi. Ad ottenere la miglior prestazione è stato infatti Esteve Rabat, che con il suo tempo di 1'52"169 ha staccato si soli 54 millesimi lo spagnolo Pol Espargaro. Terzo tempo, a poco più di un decimo, per il leader della classifica iridata Marc Marquez, tallonato piuttosto da vicino da Scott Redding. La top five si completa poi con il pilota di casa Takaaki Nakagami, che con la sua Kalex del team Italtrans ha preceduto il nuovo compagno di squadra, il rientrante Toni Elias (ha preso il posto di Claudio Corti), nonostante nel finale si sia anche reso protagonista di una caduta senza conseguenze. Simone Corsi è risultato il migliore tre i piloti italiani, mettendo a referto il settimo tempo, mentre Andrea Iannone è parso decisamente in difficoltà con la messa a punto della sua Speed Up, chiudendo addirittura in 20esima posizione, con un distacco di 1"4. Non è andata tanto meglio al sammarinese Alex De Angelis, che tallona il futuro di MotoGp al 21esimo posto. Da segnalare, infine, le cadute di Thomas Luthi e Marcel Schrotter, avvenute entrambe nei pressi della curva 9 con identica dinamica, ma pure quella di Bradley Smith.

Moto2 - Motegi - Libere 1

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Tito Rabat
Articolo di tipo Ultime notizie