Monologo di Marc Marquez ad Indianapolis

Monologo di Marc Marquez ad Indianapolis

Lo spagnolo scappa ad Espargaro in gara e in campionato. Torna sul podio Simon

Il mese di pausa non sembra aver modificato troppo i valori in pista della Moto2, con Marc Marquez troppo forte per il resto della concorrenza. Ad Indianapolis lo spagnolo si è imposto al termine di una gara che praticamente non è mai stata in discussione, incrementando nuovamente il suo margine in classifica. Dopo aver fatto sfogare per qualche giro un sorprendente Dominique Aegerter, il futuro pilota ufficiale della Honda ha preso il comando delle operazioni e piano piano ha scavato un solco sempre più grande tra sé e gli inseguitori, involandosi solitario verso la bandiera a scacchi e l'ennesima affermazione stagionale. Una vittoria che gli consente di portare a 39 punti il vantaggio nei confronti di Pol Espargaro, che ha tagliato il traguardo alle sue spalle. Dopo aver comandato in tutte le sessioni di prove, al portacolori del Team Pons è decisamente mancato qualcosa in gara e si è dovuto accontentare della piazza d'onore. Dietro di lui la vera sorpresa è Julian Simon, tornato finalmente a reggere il passo dei big e sul podio, dopo una prima parte di stagione nella quale invece aveva faticato davvero tanto arrancando spesso e volentieri fuori dalla top ten. Importante la rimonta effettuata da Thomas Luthi, risalito fino al quarto posto dopo aver steccato la qualifica, Proprio all'ultimo giro però il pilota della Suter ha ceduto all'attacco di Mika Kallio, chiudendo quinto. Per lo svizzero quindi la corsa al titolo ora è a dir poco in salita visto che ci sono più di 50 punti a separarlo da Marquez. Stesso discorso che vale anche per Andrea Iannone, rimasto con i primi solo per alcuni passaggi prima di precipitare ai margini della top ten, in nona posizione, a causa di un consumo eccessivo delle gomme e finendo ad oltre 50 punti di ritardo. Per quanto riguarda gli italiani è interessante l'ottavo posto di Simone Corsi, autore di una rimonta strepitosa dopo una partenza da dimenticare che lo aveva fatto scivolare fino al 21esimo posto. Davanti al romano ci sono Scott Redding ed Aegerter, che alla lunga non ha potuto tenere il ritmo dei primi. Chiude la top ten Claudio Corti.

Moto2 - Indianapolis - Gara

Moto2 - Classifica campionato

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Articolo di tipo Ultime notizie