Marquez cala il poker in Germania e tenta la fuga

Marquez cala il poker in Germania e tenta la fuga

Lo spagnolo precede Kallio ed un ottimo De Angelis ed ora ha 43 punti di margine su Espargaro

Marc Marquez ha sfruttato al meglio la pole position ottenuta ieri al Sachsenring, riuscendo a portare a casa la sua quarta vittoria stagionale, ma soprattutto creando uno strappo importante nella classifica iridata della Moto2, approfittando della giornata non troppo esaltante dei suoi principali antagonisti. Il pilota spagnolo ha comandato praticamente per tutta la distanza di gara, ma si è visto rendere la vita più facile da Andrea Iannone. Dopo aver rimontato dal decimo posto sulla griglia di partenza, l'italiano sembrava l'unico realmente in grado di impensierire "El Cabronsito", ma mentre lo tallonava si è reso protagonista di una scivolata nel corso del decimo giro. Un incidente in apparenza innocua, che però ha portato allo spegnimento del motore della sua Speed Up, facendolo precipitare in coda al gruppo ed impedendogli di artigliare dei punti, visto che alla fine è riuscito a risalire solamente fino alla 16esima posizione. Per lui, ora a -48, la corsa al titolo si fa veramente in salita. Con Iannone fuori dai giochi, Marquez ha dovuto semplicemente badare a tenere a distanza il tandem composto da Alex De Angelis e Mika Kallio. Il sammarinese ad un certo punto ha dato anche l'idea di poter puntare ad andare a riprendere il leader, ma poi la sua gomma a mescola morbida ha iniziato a cedere ed il portacolori del Forward Racing si è dovuto arrendere a chiudere terzo. All'ultima curva, infatti, ha provato il tutto per tutto per tenere dietro il rivale finlandese, ma si è allargato in uscita di curva, subendo il sorpasso all'interno in accelerazione. Bisogna dire però che il passaggio al telaio FTR sembra aver decisamente giovato ad Alex. Da sottolineare la strepitosa rimonta di Pol Espargaro, risalito fino al quarto posto dopo aver preso il via dalla 17esima posizione. Il portacolori del Team Pons è parso il più veloce in pista in diversi tratti della corsa, che però per lui si era già compromessa con il disastro delle qualifiche di ieri. Dunque, nonostante una grande prova si ritrova con ben 43 punti da recuperare su Marquez. E sono addirittura 45 quelli che invece deve provare a rimontare Thomas Luthi, che ha chiuso proprio alle spalle di Espargaro. Dietro di loro, in sesta piazza, troviamo il primo dei piloti italiani, che è Simone Corsi. Si piazza nella top ten anche Claudio Corti, nono sotto alla bandiera a scacchi. Solo 21esimo Roberto Rolfo, mentre Alessandro Andreozzi è stato costretto al ritiro da una scivolata.

Moto2 - Sachsenring - Gara

Moto2 - Classifica campionato

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Articolo di tipo Ultime notizie