Luthi in pole per un soffio su Marquez

Luthi in pole per un soffio su Marquez

Lo svizzero rimane l'unico leader del weekend. Iannone in prima fila, Corti in terza

Stefan Bradl è emigrato verso la MotoGp, ma è sempre un pilota di estrazione tedesca a fare la voce grossa in Moto2. Thomas Luthi ha portato avanti il suo weekend perfetto anche nelle prove ufficiali del Gp del Qatar, facendo sua la prima pole position della stagione dopo aver primeggiato anche in tutte e tre le sessioni di libere andate in scena tra giovedì e venerdì. Il pilota elvetico del Team Interwetten ha spinto la sua Suter fino ad un tempo di 2'00"187, con il quale non è riuscito ad arrivare a copiare la pole ottenuta da Bradl nel 2011 per appena 19 millesimi. Per buona parte della sessione Luthi è stato in fuga, realizzando subito un crono che sembrava irraggiungibile, ma nel finale il vice-campione del mondo Marc Marquez è arrivato a pressarlo molto da vicino. Lo spagnolo alla fine ha chiuso staccato di appena 72 millesimi, dimostrando che i problemi di vista relativi all'incidente di un anno fa a Sepang sono ormai completamente superati. Da sottolineare però anche la zampata di Andrea Iannone: l'italiano, un po' in ombra nei primi due giorni, nei minuti finali è andato a conquistarsi un posto in prima fila. Decisamente inedita ed inattesa la seconda fila, con il fratellino d'arte Pol Espargaro, che comunque era stato veloce per tutto il weekend, con il sorprendente Mike Di Meglio e con Max Neukirchner, al primo acuto da quando è arrivato in Moto2. Va detto però che il tedesco ha ereditato la Kalex con cui lo scorso anno Bradl ha vinto il titolo. Un pelino al di sotto delle aspettative Claudio Corti, che prenderà il via dalla terza fila, a sandwich tra Esteve Rabat ed il compagno di squadra Takaami Nakagami. Dietro al giapponese completa la top ten poi Simone Corsi. Attardati invece Alex De Angelis e Roberto Rolfo, rispettivamente 15esimo e 20esimo. Notte fonda anche per l'ex campione del mondo Toni Elias, che non è andato oltre il 17esimo crono. Non se la passa meglio il suo compagno di squadra Nico Terol: l'iridato della classe 125 Gp è addiritura 26esimo. Poco più incoraggiante la prestazione del suo rivale Johann Zarco, 19esimo.

Moto2 - Losail - Qualifiche

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Thomas Lüthi
Articolo di tipo Ultime notizie