Simeon: "Ora sappiamo di poter essere competitivi"

Il pilota del Team Gresni ha dedicato il podio di Losail alla mamma della fidanzata, scomparsa da poco

Simeon:

La stagione 2015 del Team Federal Oil Gresini Moto2 è iniziata alla grande sotto i riflettori del circuito di Losail, in Qatar: Xavier Siméon ha infatti conquistato la seconda posizione al termine dei 20 giri del Gran Premio di apertura del Mondiale, correndo una gara da protagonista.

Il venticinquenne pilota belga, scattato dalla seconda fila, si è portato subito in quinta posizione dopodiché ha inseguito per tutta la gara il tedesco Jonas Folger, poi transitato per primo sul traguardo in seguito ai problemi tecnici accusati da Johann Zarco e ai precedenti ritiri di Sam Lowes e Tito Rabat.

Xavier Simeon: "Dopo buone prove sapevamo di poter mantenere un buon ritmo in vista della gara: nei primi giri sono stato veloce, ma Lowes e Zarco sono comunque riusciti ad allungare. Ho così provato a inseguire Folger di fronte a me, ma Jonas ha preso un po’ di margine complice anche qualche mio piccolo errore. Verso fine gara, quando ho visto che era impossibile raggiungerlo e che avevo 5 secondi di vantaggio sugli inseguitori, ho iniziato a salvare le gomme dato che iniziavo ad avvertire un po’ di chattering all’anteriore e non volevo rischiare di ripetere errori già compiuti alcune volte in passato. Questo podio lo dedico alla mamma della mia ragazza, scomparsa di recente e che ci manca molto; sono molto contento di regalare questo secondo posto a Federal Oil e alla squadra: tutti lavorano con impegno per essere vincenti e nonostante sapessimo dopo i test invernali di aver raggiunto un buon livello, sapevamo anche che la gara è sempre un’altra cosa. Adesso sappiamo di essere competitivi e vogliamo continuare a lavorare per migliorare ancora qualche aspetto e lottare così per la vittoria anche senza i ritiri dei primi".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Xavier Simeon
Articolo di tipo Ultime notizie