Le Mans, Libere 1: Tito Rabat parte a razzo

condividi
commenti
Le Mans, Libere 1: Tito Rabat parte a razzo
Di: Matteo Nugnes
16 mag 2014, 11:41

Nella scia del leader del Mondiale c'è Alex De Angelis. Bene anche Pasini e Corsi, quinto e settimo

Se la MotoGp ha il suo mattatore in Marc Marquez, anche la Moto2 sembra averne trovato uno in Esteve Rabat. Il leader del Mondiale è partito a razzo anche nel weekend del Gp di Francia, scendendo subito sotto alla pole del 2013 nel primo turno di prove libere di Le Mans con un crono di 1'38"446. Ma ad impressionare è la semplicità con cui il portacolori della Marc VDS ha spinto la sua Kalex molto vicina a replicare questa performance. Tutti segnali che sembrano subito indicarlo come grande favorito per il weekend. La bella sorpresa però è rappresentata dalla Suter della Tasca Racing affidata ad Alex De Angelis, che si è arrampicata in seconda posizione, a soli 185 millesimi da "Tito". E pensare che il sammarinese questa mattina aveva ancora una volta sottolineato di non amare particolarmente il tracciato francese. In terza piazza c'è poi lo svizzero Thomas Luthi, seguito dal tedesco Jonas Folger, reduce dal suo primo podio in Moto2 conquistato a Jerez. Il tedesco forse avrebbe potuto fare anche qualcosina meglio se Gino Rea non gli avesse rovinato il suo giro migliore proprio alle ultime due curve. La nuova partnership con la Kalex sembra aver portato buoni frutti al Forward Racing, con Mattia Pasini e Simone Corsi che hanno chiuso con la quinta e con la settima prestazione. Tra di loro si è inserito invece lo svizzero Dominique Aegerter, ai margini delle prime posizioni per tutto il turno, ma poi capace di risalire la china nel finale. La top ten si completa poi con Xavier Simeon, Julian Simon e Sandro Cortese, mentre ne sono rimasti subito fuori i due rookie terribili Luis Salom e Maverick Vinales. Stupisce vedere solamente in 14esima posizione il vincitore della gara di Jerez, Mika Kallio, anche se va detto che il finlandese della Marc VDS ha girato tutto il turno con la stessa gomma posteriore. Per chiudere il quadro degli italiani, troviamo in 25esima posizione Franco Morbidelli, mentre Lorenzo Baldassarri è 29esimo. Il portacolori del Team Gresini però ha la scusante di non essere ancora al 100% dopo la lussazione di una spalla rimediata in Spagna.
Prossimo articolo Moto2
A Le Mans arrivano i telai Kalex per Corsi e Pasini

Articolo precedente

A Le Mans arrivano i telai Kalex per Corsi e Pasini

Articolo successivo

Le Mans, Libere 2: Salom a passo da record

Le Mans, Libere 2: Salom a passo da record
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Moto2
Piloti Tito Rabat
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie