La Dunlop introduce due nuove gomme anteriori

La Dunlop introduce due nuove gomme anteriori

Una sarà dedicata alle basse temperature, l'altra invece a lavorare in condizioni di grande caldo

Dopo i risultati dei recenti test post-gara, la Dunlop ha previsto l’introduzione di due nuovi pneumatici anteriori. Sará disponibile ben presto una nuova mescola morbida anteriore da non utilizzare su tutti i tipi di circuiti, bensí solo su quelli meno abrasivi o da utilizzare in caso di temperature piú basse: in modo tale da assicurare maggior fiducia ai piloti. L'altro nuovo pneumatico della gamma è invece uno anteriore che lavora meglio alle alte temperature. Sono sotto osservazione anche gli pneumatici posteriori e Dunlop inizierá a breve una specifica fase di ulteriori test per verificarne la durata nelle diverse condizioni. Maggiori dettagli saranno forniti direttamente sui circuiti sui quali è giá stato pianificato il loro utilizzo. Le classi Moto2 e Moto3 disputeranno la prossima gara sul circuito olandese di Assen (28 giugno), penultimo appuntamento prima della pausa estiva, che segnerá anche il giro di boa della stagione 2014. Dopo lo stress che il Circuit de Barcelona-Catalunya ha esercitato sugli pneumatici (e in particolare sulla loro spalla destra), il TT di Assen offre un buon livello di grip: la pista 4,542 km è pianeggiante e scorrevole, con dodici curve a destra e sei a sinistra. Il meteo è peró stato sempre una discriminante: l’anno tutte le sessioni di libere si sono svolte sul bagnato e con temperature molto basse. "Siamo molto soddisfatti dei progressi della nostra gamma Dunlop Moto, tanto da introdurre subito nuovi pneumatici senza aspettare la stagione 2015: siamo felici di presentare i nuovi pneumatici anteriori in anticipo" spiega Clinton Howe, Operations Manager Motorcycle Grand Prix di Dunlop Motorsport. "Il fresco di Assen fará registrare una differenza significativa rispetto alla calura della Catalunya e dell'Italia. Assen peró offre una maggior aderenza, anche se di recente l’asfalto è diventato un po' più abrasivo. Abbiamo deciso per la Moto2 di portare una posteriore piú dura rispetto a quella dello scorso anno" ha aggiunto.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Articolo di tipo Ultime notizie