Moto2
17 lug
Evento concluso
24 lug
Evento concluso
07 ago
Evento concluso
G
Spielberg
14 ago
FP1 in
00 Ore
:
15 Minuti
:
04 Secondi
G
Spielberg II
21 ago
Prossimo evento tra
6 giorni
G
Misano
13 mag
Prossimo evento tra
27 giorni
G
Misano II
18 set
Prossimo evento tra
34 giorni
G
Barcelona
25 set
Prossimo evento tra
41 giorni
09 ott
Prossimo evento tra
55 giorni
G
Aragon
16 ott
Prossimo evento tra
62 giorni
G
Aragon II
23 ott
Prossimo evento tra
69 giorni
G
Valencia
06 nov
Prossimo evento tra
83 giorni
G
Valencia II
13 nov
Prossimo evento tra
90 giorni

Moto2, Jerez: Marini senza avversari, ma Nagashima sorride

condividi
commenti
Moto2, Jerez: Marini senza avversari, ma Nagashima sorride
Di:
19 lug 2020, 11:13

Il pilota dello Sky Racing Team VR46 scappa e vince in solitaria, ma il giapponese consolida la leadership con il secondo posto. Sul podio anche Martin.

Luca Marini aveva dominato la gara di apertura della Moto2 in Qatar, salvo accusare un calo repentino della gomma anteriore nel finale e ritrovarsi addirittura fuori dai punti dopo un contatto con Jake Dixon.

A Jerez de la Frontera però il pilota dello Sky Racing Team VR46 ha portato la sua opera a compimento, vincendo senza se e senza ma la seconda gara stagionale della classe di mezzo. Proprio come nella tappa inaugurale, "Maro" ha preso il comando delle operazioni dopo appena pochi passaggi ed ha impostato un ritmo infernale almeno quanto il caldo di oggi sul tracciato andaluso, involandosi verso la sua quarta vittoria in carriera.

Solamente Tetsuta Nagashima ha provato ad opporre un po' di resistenza al pilota italiano, riuscendo sempre a rimanere al di sotto dei 2" di distacco, ma per farlo ha dovuto fare i conti anche con un paio di chiusure dell'anteriore, che lo hanno portato a correre con prudenza nell'ultima parte di gara.

Anche perché non bisogna dimenticare che il portacolori del Team Ajo era stato il vincitore di Losail, quindi questo secondo posto per lui è preziosissimo in ottica iridata. E nel box della squadra griffata KTM, ma che usa telai Kalex, continua a stupire la supremazia del giapponese, che anche questa volta ha avuto la meglio su Jorge Martin, terzo dopo aver conquistato la pole.

Guarda anche:

Ai piedi del podio c'è il veterano Sam Lowes, che ha visto la sua gara macchiata da una gomitata abbastanza inutile a Marcel Schrotter, poi ritiratosi per una scivolata alla curva 11. Molto buona la gara del rookie Aron Canet, che porta fino alla quinta posizione la Speed Up del Team Aspar, davanti al compagno di squadra Hafizh Syahrin.

Per la Speed Up è stata una giornata deludente per quanto riguarda la squadra ufficiale: Fabio Di Giannantonio è rientrato lamentandosi del poco feeling con l'anteriore, mentre Jorge Martin è finito ko alla prima curva in seguito ad un contatto con Marco Bezzecchi.

Peccato anche per il pilota dello Sky Racing Team VR46, che era in terza posizione e stava ricucendo su Nagashima, ma forse ha chiesto troppo all'anteriore della sua Kalex ed è finito ruote all'aria alla curva 10. La sensazione però è che "Bez" quest'anno avrà modo di rifarsi.

Tornando a scorrere la classifica, alle spalle di Syahrin c'è il figlio d'arte Remy Gardner, ma nella top 10 c'è spazio anche per Lorenzo Baldassarri ed Enea Bastianini, che hanno chiuso rispettivamente ottavo e nono. Tra le altre cose, questo piazzamento permette a "Balda" di salire al secondo posto nel Mondiale, seppur con 17 punti di ritardo su Nagashima.

In generale comunque gli italiani se la sono cavata abbastanza bene perché in zona punti ci sono anche le due MV Agusta, con Stefano Manzi in 11esima piazza e Simone Corsi in 15esima. Giusto davanti a quest'ultimo poi c'è anche Nicolò Bulega con la Kalex del Gresini Racing.

Ancora in difficoltà invece il campione del mondo della Moto3, Lorenzo Dalla Porta, che non è riuscito a fare meglio del 19esimo posto finale con la Kalex dell'Italtrans Racing. Dopo il grande esordio in Qatar, ha fatto una gran fatica anche lo statunitense Joe Roberts, solamente 17esimo sotto alla bandiera a scacchi.

Guarda il Gran Premio Red Bull di Spagna live su DAZN. Attiva ora

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari Punti
1 Italy Luca Marini
Kalex 23 - 25
2 Japan Tetsuta Nagashima
Kalex 23 1.271 1.271 1.271 20
3 Spain Jorge Martin
Kalex 23 4.838 4.838 3.567 16
4 United Kingdom Sam Lowes
Kalex 23 6.200 6.200 1.362 13
5 Spain Aron Canet
Speed Up 23 10.794 10.794 4.594 11
6 Malaysia Hafizh Syahrin Abdullah
Speed Up 23 15.578 15.578 4.784 10
7 Australia Remy Gardner
Kalex 23 17.426 17.426 1.848 9
8 Italy Lorenzo Baldassarri
Kalex 23 19.416 19.416 1.990 8
9 Italy Enea Bastianini
Kalex 23 19.505 19.505 0.089 7
10 Spain Xavi Vierge
Kalex 23 19.590 19.590 0.085 6
11 Italy Stefano Manzi
MV 23 21.269 21.269 1.679 5
12 Spain Hector Garzo
Kalex 23 21.405 21.405 0.136 4
13 Spain Augusto Fernandez
Kalex 23 24.550 24.550 3.145 3
14 Italy Nicolò Bulega
Kalex 23 26.232 26.232 1.682 2
15 Italy Simone Corsi
MV 23 27.303 27.303 1.071 1
16 Spain Edgar Pons
Kalex 23 32.566 32.566 5.263
17 United States Joe Roberts
Kalex 23 33.951 33.951 1.385
18 United Kingdom Jake Dixon
Kalex 23 36.432 36.432 2.481
19 Italy Lorenzo Dalla Porta
Kalex 23 43.699 43.699 7.267
20 Andi Izdihar
Kalex 23 43.889 43.889 0.190
21 Switzerland Jesko Raffin
NTS 23 1'02.884 1'02.884 18.995
22 Kasma Daniel
Kalex 23 1'09.455 1'09.455 6.571
23 Spain Marcos Ramírez
Kalex 22 44.136 1 Lap 1 Lap
24 Switzerland Thomas Lüthi
Kalex 20
25 Italy Fabio Di Giannantonio
Speed Up 16
26 Germany Marcel Schrötter
Kalex 7
27 Italy Marco Bezzecchi
Kalex 6
28 Netherlands Bo Bendsneyder
NTS 6
29 Thailand Somkiat Chantra
Kalex 5
30 Spain Jorge Navarro
Speed Up 0
Moto2, Jerez, Qualifiche: prima pole per Martin, quarto Marini

Articolo precedente

Moto2, Jerez, Qualifiche: prima pole per Martin, quarto Marini

Articolo successivo

Marini dedica la vittoria di Jerez alle vittime del COVID-19

Marini dedica la vittoria di Jerez alle vittime del COVID-19
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Moto2
Evento Jerez
Location Circuito de Jerez
Autore Matteo Nugnes