Jerez, Libere 2: Redding risponde a Rabat

Jerez, Libere 2: Redding risponde a Rabat

Si alzano le temperature e con esse i tempi, ma davanti restano gli stessi due della mattina

Si alzano le temperature a Jerez de la Frontera e con esse anche i tempi dei protagonisti della classe Moto2, che non sono riusciti a ripetere le prestazioni di stamani. Nelle prime due posizioni si sono confermati ancora gli stessi piloti, anche se a posizioni invertite: questa volta il più veloce è stato il leader del Mondiale Scott Redding, che con la sua Kalex ha girato in 1'43"984, risultando l'unico capace di scendere sotto all'1'44" e precedendo di 37 millesimi lo spagnolo Esteve Rabat. Rispetto al primo turno però si sono avvicinati molto anche tutti gli altri, capitanati dal giapponese Takaaki Nakagami, che proprio sotto alla bandiera a scacchi è risalito in terza posizione a soli 133 millesimi. Molto interessante però anche la prova di Thomas Luthi, che con il quarto tempo ha dato quindi la sensazione di aver ritrovato la completa funzionalità del braccio infortunato durante i test invernali. I dubbi semmai sono legati alla tenuta sulla distanza per il portacolori del Team Interwetten, che è stato il migliore tra quelli in sella ad una Suter dopo tre Kalex. La seconda fila virtuale si completa poi con Dominique Aegerter, anche lui bravo a scalare la classifica nel finale, e con Nico Terol, che chiude la schiera dei piloti rimasti al di sotto del mezzo secondo di gap dalla vetta. Solo settimo invece Pol Espargaro, che però è stato costretto dal traffico ad abortire un giro nel quale aveva messo a referto tre intermedi record. Seguono poi Jordi Torres ed un ritrovato Toni Elias, che finalmente sta riuscendo a produrre delle performance degne di un ex campione del mondo. Per quanto riguarda i ragazzi di casa nostra, bisogna sottolineare il passo avanti di Mattia Pasini, autore del 12esimo crono con la Speed Up del Forward Racing. Faticano invece il sammarinese Alex De Angelis e Simone Corsi, rispettivamente 18esimo e 28esimo con le moto gemelle di quelle del riminese. Per il secondo comunque c'è almeno l'attenuante di aver perso praticamente per intero la prima sessione a causa di una caduta.

Moto2 - Jerez - Libere 2

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Scott Redding
Articolo di tipo Ultime notizie