Jerez, Libere 1: Rabat torna "Titone", Corsi ottimo terzo

Il campione del mondo sembra in grande forma e precede Lowes. Quinto tempo per il leader Zarco

Jerez, Libere 1: Rabat torna

Il Mondiale Moto2 è iniziato decisamente male per il campione in carica Tito Rabat: nelle prime tre gare ha totalizzato solamente 17 punti, quindi è ovvio che il pilota della Marc VDS sia alla ricerca di una svolta. Jerez de la Frontera sembra proprio la pista ideale per trovarla e lo spagnolo lo ha dimostrato fin dal primo turno di prove libere.

Gli sono infatti bastati appena una trentina di minuti per spingere la sua Kalex a meno di mezzo secondo dalla pole position dello scorso anno in 1'43"198, facendo una differenza mostruosa nell'ultimo intermedio del tracciato andaluso.

Nel finale si è avvicinata la Speed Up di Sam Lowes, che si è portato a soli 136 millesimi di ritardo, beffando un ottimo Simone Corsi: l'italiano del Forward Racing è terzo a 170 millesimi dalla vetta nonostante un dito ancora menomato dalla caduta di Termas de Rio Hondo che gli era costato anche due punti di sutura.

Si rivede davanti anche il tedesco Jonas Folger, autore del quarto tempo davanti al leader iridato Johann Zarco, che ha pagato 250 millesimi da Rabat. Tra i più veloci c'è stato anche Sandro Cortese, il tedesco però ha rovinato la sua sessione con una gran brutta caduta con la quale ha letteralmente distrutto la sua Kalex.

Settimo crono per l'altra Speed Up di Julian Simon, a sua volta distanziato di meno di tre decimi. Segue il belga Xavier Simeon, ma è positivo che nella top ten ci sia spazio anche per Lorenzo Baldassarri, che quindi in Argentina sembra poter aver dato una svolta importante alla sua stagione.

Questa volta invece pare più in difficoltà Franco Morbidelli, che si è dovuto accontentare della 12esima piazza a quasi sette decimi. In generale però hanno faticato all'interno del Team Italtrans, perché anche il vice-campione del mondo Mika Kallio si ritrova 20esimo, giusto davanti ad Alex Marquez. Leggermente meglio ha fatto l'altro rookie Alex Rins, attualmente secondo nel Mondiale, che è 14esimo con la Kalex di Pons. E comunque va detto che sono 16 i piloti racchiusi in appena un secondo.

Da segnalare l'incidente avvenuto nei primi minuti tra Ricky Cardus e Zaqhwan Zaidi. Ad avere la peggio è stato lo spagnolo, finito a terra in un incrocio di traiettorie e parso piuttosto dolorante ad una spalla.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Tito Rabat , Simone Corsi , Sam Lowes
Articolo di tipo Ultime notizie