Gino Rea si mette in proprio per correre nel 2013

Gino Rea si mette in proprio per correre nel 2013

Il pilota britannico allestisce un team per fare 11 gare in sella ad una FTR

A mali estremi, estremi rimedi: rimasto a piedi dopo la chiusura del team ESGP, dovuta alla mancanza dei fondi necessari a completare la stagione, Gino Rea ha deciso di dare vita ad una sua squadra per partecipare ad almeno 11 degli appuntamenti in programma nel calendario 2013 della Moto2. Il pilota britannico era stato anche vicino alla possibilità di sostituire l'infortunato Thomas Luthi nel Team Interwetten nelle prime due gare, ma alla fine non se ne è fatto nulla e quindi Gino e suo padre David hanno deciso di provare a dare vita ad un loro team in proprio. L'ex portacolori del Team Gresini si garantito il supporto della FTR e dovrebbe essere seguito da Andy Stone, che sarà il suo capotecnico. Dalla Dorna e dall'IRTA sarebbe inoltre arrivato l'ok per selezionare un numero a scelta di wild card da disputare nel 2013. A quanto pare, appunto, i piani dovrebbero prevedere 11 apputamenti: Jerez, Le Mans, Mugello, Catalunya, Assen, Sachsenring, Brno, Silverstone, Misano, Aragon e Valencia.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Gino Rea
Articolo di tipo Ultime notizie